fbpx
17 Giugno 2003

Benzina, pieno più caro di mezzo euro








ROMA – Tornano a salire i prezzi dei carburanti infiammando subito le polemiche. Nelle ultime due settimane la benzina ha messo a segno infatti un rincaro fino a 0,012 euro al litro, vale a dire oltre 20 vecchie lire. Così, per un pieno di un`auto di media cilindrata gli italiani in partenza per le vacanze devono mettere in conto già oggi oltre mezzo euro in più, vale a dire circa mille vecchie lire. «Il prezzo della benzina – ha sottolineato l?Intesa dei consumatori sollecitando una commissione di inchiesta parlamentare – considerando l`attuale livello delle quotazioni del greggio ed il cambio euro-dollaro, dovrebbe collocarsi intorno ai 0,995 euro al litro, ben al di sotto di quanto viene indebitamente lucrato alle pompe di benzina». L?Intesa ha chiesto l?intervento di «chi ha la responsabilità di controllare l`andamento dei prezzi, poichè cioè comporta che oltre 90 milioni di euro al mese, pari a 180 miliardi di vecchie lire, vengano così distratte dalle tasche degli italiani». Codacons, Adusbef, Federconsumatori e Adoc hanno annunciato «il boicottaggio della compagnia che avrà il prezzo più elevato» rendendone noto da giugno e luglio i valori ad «ogni inizio-fine mese».
A soffiare sui prezzi, nonostante il continuo apprezzamento dell`euro sul dollaro, ha pesato nelle ultime settimane l`andamento delle quotazioni del greggio che, dopo il forte calo dei mesi scorsi, è tornato a salire – sfondando nuovamente i 32 dollari sulle attese dell`ultimo vertice Opec e delle basse scorte Usa. Da giugno la benzina in Italia è passata da un minimo di 1,038 euro al litro ad un massimo segnato in questi giorni, secondo le rilevazioni del Ministero delle Attività Produttive, di 1,050 euro.


Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox