8 Marzo 2012

BENZINA: NUOVO RECORD PER IL DIESEL A 1,770 EURO

BENZINA: NUOVO RECORD PER IL DIESEL A 1,770 EURO

CODACONS CHIEDE IL RITORNO AI PREZZI AMMINISTRATI E IL CONGELAMENTO DELLE TASSE SUI CARBURANTI


L’ASSOCIAZIONE MINACCIA UNA DENUNCIA PER TRUFFA NEI CONFRONTI DEL PREMIER MONTI

 


Non si arresta la corsa in salita dei prezzi dei carburanti, che oggi salgono nuovamente portando il gasolio a 1,770 euro al litro. In alcune zone del Centro Italia si sta addirittura per toccare la fatidica soglia dei 2 euro al litro per la verde.
Il Codacons chiede oggi il ritorno ai prezzi amministrati dei carburanti, considerati oramai a tutti gli effetti beni essenziali, affidando al Cipe il compito di gestire i listini e decidere le variazioni dei prezzi alla pompa, dal momento che nel settore, dopo quasi 20 anni dalla presunta liberalizzazione, non esiste ancora concorrenza e che le misure previste nel dl “Cresci Italia” sono un pannicello caldo  dato ad un moribondo.
L’associazione ha deciso inoltre di diffidare il Presidente del Consiglio Mario Monti intimandogli di congelare tutte le tassazioni sui carburanti, compreso l’aumento  dell’Iva previsto ad ottobre, anche in considerazione del fatto che se nel bilancio dello Stato si prevedono introiti volutamente inferiori rispetto al reale, per poter giustificare la necessità di ulteriori tasse, aumentando artificiosamente l’indebitamento netto, è evidente che potrebbero prefigurarsi ipotesi di reato, quali ad esempio la truffa.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox