25 Luglio 2002

BENZINA: CONSUMATORI, UNIONE PETROLIFERA RIFIUTA CONFRONTO

BENZINA: CONSUMATORI, UNIONE PETROLIFERA RIFIUTA CONFRONTO
IN PROGRAMMA ALTRI BOICOTTAGGI VERSO COMPAGNIE

L`Unione Petrolifera, dopo averlo richiesto, rifiuta il confronto sui prezzi della benzina fissato per oggi con le associazioni dei consumatori. Lo afferma una nota dell`Intesa dei consumatori (Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori) in cui si denuncia “la marcia indietro e l`annullamento dell`incontro“ da parte dei petrolieri. “Tale atteggiamento – scrivono i consumatori – non solo e` grave nel metodo, ma sottintende la precisa volonta` di continuare indisturbati a lucrare sui cambi euro-dollaro e a praticare prezzi delle benzine, gasolio per autotrazione e per riscaldamento tra i piu` elevati in assoluto in Europa“. Per cio` che riguarda i ribassi dei prezzi della benzina di questi giorni, l`Intesa li definisce “ridicoli“ e “conferma il boicottaggio dei tre marchi Api (benzine), Tamoil (benzine) e Fina (gasolio) per il 31 luglio e l`1 agosto“. Le associazioni dei consumatori, dopo averla chiesta, salutano con favore “l`avvenuta apertura della pratica da parte dell`Antitrust europeo“ sul problema, sottolineando di averlo sottoposto anche all`Autorita` nazionale. “Sino al raggiungimento degli obiettivi di ribasso dei prezzi dei prodotti petroliferi – conclude la nota – l`Intesa mettera` in campo tutte le iniziative utili a cio` e proclama un ulteriore boicottaggio di 3 marchi di compagnie che saranno individuati e comunicati e da realizzarsi il 31 agosto e il 1 settembre“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox