2 Aprile 2010

BENZINA: CODACONS, DENUNCIA PER AGGIOTAGGIO SU RINCARI

E NON ESCLUDE MAXI CLASS ACTION

(ANSA) – ROMA, 2 APR – Il Codacons ha presentato oggi un
esposto a 104 Procure della Repubblica di tutta Italia
relativamente ai listini dei carburanti.
   "I rincari registrati nelle ultime settimane nei prezzi dei
carburanti sono eccessivi e hanno portato i listini a livelli
preoccupanti, a tutto danno di milioni di automobilisti che in
queste ore si stanno mettendo in viaggio, e che dovranno
sborsare mediamente 10 euro in più per un pieno rispetto ad un
anno fa", afferma il presidente Codacons, Carlo Rienzi. "E’
indispensabile un intervento della magistratura e dell’Antitrust
– prosegue – cui chiediamo oggi di aprire indagini su tutto il
territorio ipotizzando il reato di aggiotaggio. Indagini
finalizzate ad accertare eventuali anomalie a danno dei
consumatori nella formazione dei prezzi di benzina e gasolio".
   Nell’esposto il Codacons chiede alle Procure e all’Antitrust
l’invio della Guardia di Finanza direttamente presso i
distributori di carburanti, al fine di acquisire i documenti
relativi ai rincari dei listini e disporre il sequestro delle
pompe che hanno effettuato aumenti nell’ultima settimana, ossia
prima dell’esodo di Pasqua.
   "Non escludiamo una maxi class action da parte degli
automobilisti contro le compagnie petrolifere – conclude Rienzi
– e consigliamo fin d’ora agli utenti di conservare i documenti
che attestino i rifornimenti di carburante".
   In vista dell’esodo, l’associazione raccomanda di scegliere
con attenzione i distributori presso cui fare rifornimento,
prediligendo i self service e quelli che applicano sconti, in
modo da risparmiare fino a 3 euro sul pieno. (ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox