6 luglio 2018

Beni culturali, Codacons incontra il Ministro Bonisoli

 

Un confronto estremamente utile e costruttivo, a detta del Codacons, nel quale sono state avanzate idee e proposte per valorizzare la cultura italiana e avvicinare consumatori e utenti al mondo dell’arte.

Nello specifico l’associazione dei consumatori, che nell’ultimo anno si è attivata con una serie di progetti relativi al settore della cultura, ha proposto al Ministro di esportare in tutto il mondo le opere d’arte delle regioni colpite dai recenti terremoti, al fine di sostenere le popolazioni locali.

Grande interesse da parte di Bonisoli verso gli ultimi sistemi autostereoscopici illustrati dal Codacons e già utilizzati dall’associazione per riprodurre in 3D le opere d’arte scampate al sisma, che consentono di portare in giro per il mondo le bellezze del territorio e raccogliere fondi per il restauro dei quadri e sculture. Un sistema innovativo che il Ministro si è detto proprio ad esaminare nell’ambito di un più ampio progetto nazionale.

Convergenza tra l’associazione capitanata dal suo presidente Carlo Rienzi e il Ministro anche sulla possibilità di spingere turisti e amanti dell’arte verso opere meno note, pubblicizzando percorsi alternativi che portino gli utenti a conoscere bellezze italiane poste al di fuori dei tour tradizionali.

Bonisoli ha espresso apprezzamento per l’iniziativa avviata dal Codacons con la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, e che vedrà i legali dall’organizzazione dei consumatori ogni prima domenica del mese all’interno del museo per offrire consulenze legali gratuite a visitatori e appassionati di arte.

Il Ministro Bonisoli sarà presente proprio alla Galleria Nazionale il prossimo 16 luglio in occasione della presentazione della mostra “Bric-à-brac”, evento al quale parteciperà anche il ministro cinese e che ospiterà in via straordinaria anche i legali del Codacons che forniranno consulenze e aiuto legale ai presenti.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this