21 Agosto 2017

Belen Rodriguez, è scontro sul cachet al Peperoncino Festival pagato dalla Regione Calabria

“Per la sanità non ci sono soldi, per Belen Rodriguez si spalancano i cordoni della borsa”. Francesco Di Lieto , vicepresidente del Codacons , attacca duramente la Regione Calabria e il compenso previsto per la comparsata della showgirl argentina al Peperoncino Festival. La denuncia di Di Lieto era su la presunta cifra di 60mila euro per la partecipazione della modella, ma l’ Accademia italiana del peperoncino in una nota precisa che il compenso è di 30mila euro, cioè la metà di quanto denunciato e la Regione Calabria ne pagherà solo una percentuale. L’ accusa di Di Lieto gli è costata una querela da parte dell’ Accademia. “La Regione Calabria ha deciso di finanziare la 25° edizione del Peperoncino Festival . La madrina della manifestazione sarà la celebre soubrette Belen Rodriguez, che per la sua partecipazione, si narra di pochissimi minuti, percepirà la modestissima somma di 60mila euro. Queste somme potrebbero essere destinate ad altri fini”. Secondo il Di Lieto è una pessima scelta quella della regione, che così “ne esce malissimo, è un vero e proprio insulto alla miseria”. Intanto Belen, che non c’ entra niente, è finita al centro di una polemica che avrebbe voluto certamente evitare, soprattutto per la partecipazione da madrina al Peperoncino Festival. La risposta dall’ Accademia italiana del peperoncino è arrivata tempestiva: “ll cachet di Belen Rodriguez è di euro 30.000 come risulta dalla fattura allegata. E non di euro 60mila come riportato. L’ Accademia non ha ricevuto alla data odierna nessuna comunicazione di finanziamento regionale, ha presentato alla Regione Calabria un progetto con la richiesta di un cofinanziamento con i fondi europei. Se verrà accettato, il costo per la regione sarà inferiore ai 19mila euro “.

      Previous Next
      Close
      Test Caption
      Test Description goes like this
      WordPress Lightbox