5 Giugno 2014

BCE RIDUCE TASSI ALLO 0,15%

BCE RIDUCE TASSI ALLO 0,15%

CODACONS: RISPARMI SU MUTUI DA 72 A 96 EURO ALL’ANNO. MA INTERVENTO E’ TARDIVO

La decisione della Bce di tagliare i tassi portandoli allo 0,15%, produrrà a regime effetti positivi per le famiglie che hanno acceso un mutuo a tasso variabile, seppur di piccola entità.
In base alle prime elaborazioni del Codacons, il risparmio dovrebbe andare dai 72 euro all’anno per chi ha un mutuo da 100.000 euro a 30 anni, fino ai 96 euro per un mutuo da 150.000 euro a 25 anni. Considerato che solo il 2% della famiglie italiane ha attivato mutui direttamente legati al tasso Bce, per tutti gli altri occorrerà aspettare che il taglio deciso da Mario Draghi venga “adottato” sui tassi praticati dalle banche.
Il Codacons reputa tuttavia tardivo l’intervento della Bce. “La riduzione dei tassi andava fatta almeno un anno e mezzo fa, non solo per scongiurare l’allarme deflazione, ma anche e soprattutto che dare una nuova spinta al credito e quindi all’economia nazionale – afferma il Presidente Carlo Rienzi – Le banche infatti hanno smesso da anni di concedere prestiti e svolgere la loro funzione primaria, e tenendo ferma la liquidità, spesso guadagnandoci sopra, hanno prodotto un  immenso danno alle imprese di piccole e medie dimensioni, costrette a chiudere per mancanza di credito”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this