7 Aprile 2011

BCE: CONSUMATORI,CON RIALZO TASSI MUTUI PIU’CARI DI 200 EURO (2)

 
 
           
            (ANSA) – ROMA, 7 APR – Il rialzo dei tassi, secondo il
Codacons, "é una misura che la Bce è stata costretta a
prendere per colpa dei governi europei che non hanno preso
misure antinflazionistiche di politica fiscale, demandando alla
sola politica monetaria il controllo dei prezzi". In tal senso,
"é esemplare il tempismo del governo italiano che ha appena
fatto scattare l’aumento delle accise sulle benzina". "Un atto
irresponsabile", sottolinea l’Associazione, che chiede al
ministro Tremonti di "ritirare il provvedimento".
   Adusbef e Federconsumatori, nel ricordare "il divario
insopportabile tra gli elevatissimi costi dei conti correnti
italiani (295 euro) ed europei (114 euro della media Ue a 27),
che genera un saccheggio sistematico dalle tasche delle
famiglie", riterranno "inaccettabile e illegale qualsiasi
manovra di maggiorazione speculativa che dovesse essere eseguita
su tassi, mutui e prestiti erogati dai signori banchieri".
   L’Adoc chiede invece una campagna informativa, da parte delle
banche, per dissuadere la clientela dalla stipula di mutui a
tasso variabile e favorisca il passaggio al tasso fisso.
(ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox