14 Giugno 2003

Baudo: «sentivo voci»




Voci di tangenti «si sentivano da anni, ma potevano essere anche solo delle calunnie»: è il commento di Pippo Baudo, da due anni di nuovo direttore artistico del Festival, che è comunque estraneo all´organizzazione dell´ Accademia della canzone, interessata dall´indagine della guardia di Finanza. «Sono voci che ho sentito da molti anni – dice Baudo – ma finora erano solo voci che potevano essere calunnie: ora c´è un´inchiesta, spero che tutto si chiarisca, che venga fugato ogni dubbio e che magari tutto risulti regolare».
Quintorigo, Anna Tatangelo, i Carlito e Federico Stragà (che ha dichiarato: «Pagare 50 mila euro per andare a Sanremo? È una follia») sono gli artisti più noti usciti in questi anni dall´Accademia della canzone di Sanremo, l´unico organismo, oltre alle case discografiche, che consenta di accedere al Festival di Sanremo. Nata ufficialmente nel 1995, l´Accademia trae origine dal concorso nazionale Sanremo Famosi/Una Voce per Sanremo, la cui prima edizione risale al 1990. A questo concorso parteciparono tra i tanti Andrea Bocelli, Laura Pausini, Nicolò Fabi. Con il tempo la manifestazione si è ampliata fino a diventare L´Accademia della Canzone di Sanremo, con stage e docenti illustri. E mentre il Codacons, l´associazione per i diritti dei consumatori, annuncia che si costituirà parte civile, si viene a sapere che esisteva un vero e proprio listino prezzi per i giovani cantanti che volevano essere sicuri di accedere alle eliminatorie finali dell´Accademia della Canzone.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox