15 Maggio 2006

Basta troticoltura alle sorgenti del Peschiera


La notizia ufficiale della fine della troticoltura alle Sorgenti del Peschiera l`ha data in anteprima Marco Tiberti presidente del Codacons provinciale che l`ha salutata come una vera e propria vittoria, proprio lui che di quella storia ne aveva fatto una autentica battaglia, a volte un caso quasi personale. In questi giorni l`annuncio che le acque del Peschiera torneranno a scorrere nel loro alveo naturale. “Un annuncio doppio che faccio in rappresentanza del Codacons Provinciale di Rieti e del Canoa Club Rieti Centro d`Italia – ha detto l`accanito Tiberti – sottolineando che “l`ecomostro“ alle Sorgenti del Peschiera è stato fermato. Una delle mie più grandi vittorie a difesa della salvaguardia ambientale, la troticoltura alle Sorgenti del Peschiera è stata chiusa e interrotta la captazione delle acque che sono tornate a scorrere nel loro alveo naturale. Ora il Codacons Provinciale di Rieti chiederà il ripristino dei luoghi iniziando con la demolizione delle opere nell`asta fluviale che costituiscono lo sbarramento frontale (tuttora aperto). Passaggio successivo chiederemo la restituzione dei terreni ingiustamente espropriati ai loro legittimi proprietari. L`ecomostro il 4 agosto 1999 aveva provocato la messa in mora del Governo Italiano a opera della Commissione Europea: un sito di importanza comunitaria alle Sorgenti del Peschiera era stato brutalmente stuprato con tonnellate di cemento armato e le sue limpide, potabili acque, mostruosamente inquinate da BOD, SS e Fosforo in accumulo ai bacini di valle. Ricordiamo che le acque delle Sorgenti del Peschiera (acquedotto romano) confluiscono nel Velino e giungono al bacino imbrifero del Lago di Piediluco e alle Cascate delle Marmore. Quindi con la chiusura della troticoltura (che dava solo tre posti di lavoro) un intero ecosistema ripariale è stato salvato da una catastrofe ambientale di proporzioni immani“. l

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox