29 Luglio 2008

Base Usa, è il giorno del Consiglio di Stato

Il giorno della verità. è quello che rappresenta la data odierna, 29 luglio, dove è prevista la sentenza del ricorso al Consiglio di Stato che vede da una parte il governo e dall`altra il Codacons, il Comune di Vicenza e i nuovi “alleati“ in giudizio Aeroporti Vicentini e Comune di Padova. In ballo la sospensiva del Tar che, dando ragione al Codacons, ha ordinato lo stop dei lavori (lo stesso Tar in ottobre si esprimerà nel merito). Particolare curiosità ha suscitato la posizione del Comune patavino. La giunta comunale patavina ha deliberato di aderire ai ricorsi pendenti al Tar e al Consiglio di Stato, schierandosi contro la sua realizzazione perchè il nuovo insediamento militare potrebbe danneggiare le risorgive di Novoledo, a Villaverla, da dove i padovani prendono l`acqua. Padova, come riporta la deliberazione di giunta, si costituisce infatti in giudizio “rilevato che dalla realizzazione delle opere per l`ampliamento dell`insediamento militare statunitense potrebbero risultare compromesse le proprietà del Comune di Padova situate in zona confinante con l`area d`intervento ed in particolare nell`Oasi di Villaverla“. Un`alleanza, quella con Padova e con Aeroporti Vicentini, che, come testimoniato più volte dal primo cittadino berico Achille Variati, “ora rende ancora più forte la voce della città“. Nel frattempo, in attesa di conoscere l`esito della sentenza odierna, alcuni sostenitori del “Sì Dal Molin “, favorevoli al raddoppio della base Usa di Vicenza, hanno annunciato proprio per oggi una contestazione al sindaco Variati. L`iniziativa si terrà in Corso Palladio in concomitanza con la prima delle quattro tappe di raccolta firme del Comitato per il sì previste questa settimana. A Variati viene contestato in particolare, il possibile “licenziamento di 750 dipendenti della Ederle Uno, la rovina di 2mila lavoratori che operano direttamente all`interno della base, il crollo delle commesse per 4mila ditte che operano nel vicentino e la perdita dei 600 milioni di euro dal governo americano per la Ederle Due“. Intanto il commissario governativo Paolo Costa ha visto riconfermato l`incarico anche dal governo Berlusconi. S.M.D. Mandato bis Paolo Costa riconfermato come commissario.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this