17 Giugno 2019

Bankitalia: sale debito pubblico. Consumatori: 93 mila euro di debiti a famiglia

93 mila euro di debiti a famiglia. Oltre 39 mila a persona. Sono i dati su cui si soffermano le associazioni dei consumatori davanti al numeri più recenti del debito pubblico italiano, fotografati dalla Banca d’ Italia. C’ è infatti un nuovo record per il debito pubblico che ad aprile è salito a 2.373,3 miliardi, con un aumento di 14,8 miliardi rispetto al mese precedente. Lo ha reso noto Bankitalia nel supplemento “Finanza pubblica, fabbisogno e debito”. “Non si possono abbassare le tasse se il debito continua a salire. È vero invece l’ esatto opposto. Fino a che non abbassiamo il debito e, quindi, gli interessi che gli italiani continuano a pagare con le loro tasse, non potremo ridurle seriamente, ma solo indebitare le future generazioni – commenta Massimiliano Dona, presidente dell’ Unione Nazionale Consumatori – Considerato che in Italia, secondo gli ultimi dati Istat, ci sono 25.386.000 famiglie, è come se ogni famiglia avesse 93 mila euro di debito , 93.488 euro per la precisione. Se consideriamo invece la popolazione residente, è come se ogni italiano avesse un debito di 39 mila e 238 euro “. Sugli stessi numeri si sofferma il Codacons . “Dai dati Bankitalia emerge come ad oggi il debito pubblico rappresenti un fardello da 39.238 euro per ogni singolo cittadino italiano, neonati compresi – spiega il presidente Carlo Rienzi – Considerando il numero di famiglie censite in Italia dall’ Istat, il debito pesa per 93.488 euro a nucleo familiare. Tutto ciò mentre il Pil scende e i dati economici nei vari settori, dal commercio all’ industria, registrano andamenti negativi. Il debito pubblico sembra sempre più lontano dall’ iniziare la tanto attesa discesa, e i numeri odierni di Bankitalia dimostrano il danno economico subito da tutti i cittadini , costretti a finanziare gli interessi sul debito “monstre” attraverso le tasse”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox