10 Febbraio 2019

BANCHE: IERI IL GOVERNO SI E’ SCELTO LE ASSOCIAZIONI AMICHE PER UNA RIUNIONE ELETTORALE E TRUFFALDINA SUL TEMA DEL RISPARMIO TRADITO

 

Una riunione truffaldina, un talk show elettorale dove il Governo ha scelto con attenzione i soggetti più comodi da far intervenire, escludendo quelle associazioni che da anni si battono concretamente per i rimborsi ai risparmiatori. Lo afferma il Codacons, commentando l’incontro sulle banche organizzato ieri a Vicenza e che ha visto la partecipazione dei vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini.
I risparmiatori e l’opinione pubblica devono sapere che sono state escluse da questo incontro le sigle che si sono battute per partire subito con i ristori al 100% del danno ingiusto subito dai risparmiatori, e che hanno sollecitato la pubblicazione urgente dei decreti di attuazione, considerato che l’età media dei piccoli investitori coinvolti nel crac bancari è per due terzi di oltre 65 anni.
Sulla base delle ultime disposizioni del Governo, se va tutto bene e di corsa i primi indennizzi non potranno arrivare che a dicembre, esattamente con la perdita di un anno e mezzo dai tempi della precedente legge.
Purtroppo le associazioni più dure sul fronte della tutela del risparmio sono state escluse dall’incontro di ieri, dove hanno preso la parola una pletora di sigle, spesso senza nemmeno uno statuto, nate come i funghi per gestire soprattutto i propri interessi.
Una riunione quella di ieri a Vicenza che ha il sapore della truffa e che viola la legge 241/90, non potendo il Governo scegliere le organizzazioni “amiche” con cui interloquire.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this