7 Marzo 2011

BANCHE: CASPER, BOICOTTARE ISTITUTI CHE APPLICANO TASSA SU CONTANTE

      Roma, 7 mar. (Adnkronos) – Boicottare le banche che applicano la
tassa sul contante chiudendo il conto e rivolgendosi a un altro
istituto di credito. E’ la proposta lanciata da Casper (Comitato
contro le speculazioni e per il risparmio a cui aderiscono Adoc,
Codacons, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale
Consumatori). L’imposizione di 3 euro, che da qualche giorno molti
istituti di credito richiedono a quei clienti che si recano in agenzia
a prelevare denaro contante ”e’ una follia”, dice Casper.
      L’idea che un cittadino debba pagare per poter disporre del
proprio denaro, sottolineano le associazioni, ”e’ un ritorno al
Medioevo, e l’esempio concreto di come gli istituti di credito,
introducano periodicamente nuovi balzelli il cui unico scopo e’ quello
di salassare i consumatori e arricchire le proprie casse”.
      Gli utenti, spiega Casper, devono sapere che non tutte le banche
hanno deciso di adottare tale tassa. ”Invitiamo pertanto i
correntisti a verificare se la propria banca e’ tra quelle che
applicano la ‘tassa sul contante’ e, in tal caso, chiudere il conto e
passare ad altro istituto di credito”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox