9 Aprile 2021

BANCA POPOLARE DI BARI: SECONDO PROCEDIMENTO PENALE RINVIATO AL 5 MAGGIO 2021

    CODACONS: POSSIBILE COSTITUIRSI PARTE CIVILE E CHIEDERE IL RISARCIMENTO DEI DANNI ENTRO IL 23 APRILE

    Dopo l’apertura del primo procedimento, ulteriori indagini relative al dissesto della Banca Popolare di Bari si sono concluse con la richiesta di rinvio a giudizio a carico di alcuni ex dirigenti della banca. I reati contestati sono quelli di false comunicazioni sociali, falso in prospetto, falso in bilancio e ostacolo alle funzioni di vigilanza.
    Si apre così un nuovo filone presso il Tribunale penale di Bari, la cui prima udienza è stata rinviata al 5 maggio 2021 e nel quale i risparmiatori danneggiati potranno costituirsi parte civile attraverso il Codacons.
    Tutti gli azionisti della Banca Popolare di Bari, compresi coloro i quali si sono già costituiti nel primo filone del procedimento penale a settembre 2020, possono presentare entro il prossimo 23 aprile la propria costituzione di parte civile in questo secondo filone procedimentale per chiedere il risarcimento di tutti i danni subiti a causa della perdita di valore dei propri titoli, legata ai fatti di reato contestati.
    Gli Avvocati del Codacons procederanno alla redazione costituzione e a rappresentare gli azionisti in giudizio sino alla sentenza di primo grado chiedendo il risarcimento dei danni per la perdita del valore del pacchetto azionario, oltre al risarcimento del danno morale pari a 10.000 euro ad azionista.
    Tutti gli interessati possono partecipare all’azione entro il prossimo 23 aprile seguendo la procedura indicata cliccando qui.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox