24 Ottobre 2021

Ballando Con Le Stelle, Selvaggia Lucarelli feroce: “Mietta non vuole vaccinarsi? Stia a casa”

 

Il Coronavirus contagia la Rai e fa scoppiare il caso Mietta, la concorrente di “Ballando Con Le Stelle” risultata positiva al Covid 19 e adesso in isolamento. Il caso esplode durante la puntata di sabato 23 ottobre quando la conduttrice Milly Carlucci annuncia che la cantante non potrà esibirsi mentre il suo maestro Maykel Fonts è negativo al virus. Cosa succederà alla gara della coppia non frega niente a nessuno finché non va in onda il collegamento con la cantante malata e a casa. La giudice Selvaggia Lucarelli la inchioda: “Mi auguro che concorrenti e ballerini siano tutti vaccinati” tuona la blogger che nel programma della Carlucci veste i panni del giudice. La conduttrice risponde in maniera sospetta: “Noi siamo tutti vaccinati, però, dovremmo…”. “Anche Mietta e Maykel spero…” ribatte la Lucarelli. E il silenzio in studio si fa assordante mentre da casa si percepisce il terrore della produzione Rai e la Carlucci cerca di chiudere il botta e risposta: “Penso di sì e comunque…” ma la giurata non demorde: “Però non rispondono, questo silenzio mi inquieta…”. Alla fine sul caso, dopo la puntata, interviene anche il Codacons che parla di violazione della privacy ai danni di Mietta.

Il pubblico si spacca e Selvaggia Lucarelli viene travolta dalle polemiche mentre respinge con forza le accuse che le piovono addosso: “Ho solo fatto una domanda e nessuno ha insistito” sottolinea mentre il Codacons difende l’operato della Rai, conferma che il cast dei ballerini vip è quasi tutto vaccinato e spiega: tramite Guillermo Mariotto, Mietta ha fatto sapere che non ha fatto il vaccino per vaghi problemi di salute che comunque non le impediscono di ballare e partecipare a un programma molto impegnativo da punto di vista fisico e psicologico”.
In un video sui social arriva però l’affondo della Lucarelli finita sotto accusa: “Il nocciolo della questione – sottolinea – è che Ballando è un programma di grande contatto fisico e corale, se uno non si vaccina perché è no vax o ha problemi come sembra nel caso di Mietta, deve stare a casa, non deve partecipare. Non si va a esporre a rischi gravi e seri persone fragili o anziane. Ed esponi tutta una produzione a un grande rischio. Che Mietta non si vaccini per problemi di salute, che sono una grande cavallo dei no vax, ma facciamo finta che ci crediamo, o per ideologia, non cambia niente. In questa situazione è meglio che tu stia a casa”.

Già nel corso della puntata la Lucarelli aveva spiegato il suo punto di vista: “Siamo tutti qua, avete dei contatti fisici, non è un programma come gli altri, ci si tocca, si suda, si sta tutti insieme, mi voglio augurare che siano tutti vaccinati perché chi non lo è può mettere a rischio la salute di noi tutti, l’anno scorso il vaccino non c’era e quest’anno c’è. Mi auguro che si faccia questo programma con grande senso di responsabilità”, “Nessuno vuole mettere a repentaglio la salute di nessuno” ribatte con sufficienza e soprattutto in maniera fuorviante la cantante di “Trottolino amoroso”.

Intanto sui social i telespettatori si dividono in chi la condanna per il pessimo esempio e in chi (una sparuta minoranza) la difende perché oggetto di pubblica gogna (i dati sanitari sono coperti da privacy, ma di fatto Lucarelli non ha rivelato nulla, nda). Molti però mettono all’indice anche la Rai chiedendosi come abbia potuto permettere a una concorrente non vaccinata (e ce ne sarebbe anche un altro) di partecipare al programma con le inevitabili drammatiche conseguenze, sia in termini di salute che di lavoro, in caso di positività. Un messaggio che il servizio pubblico non può e non deve far passare. La stessa giornalista ha poi pubblicato sul suo Instagram anche una foto: “Questa è la postazione del truccatore a cui ho visto fare la sua valigetta stasera (arrivato il risultato del molecolare di una concorrente), per poi andare a casa. Per una persona che qui prende il Covid, vanno a casa il ballerino professionista, truccatore, parrucchiere e chiunque abbia avuto contatti stretti. Dispiace vedere persone felici di lavorare andare a casa. Capita, almeno proviamo a prevenirlo vaccinandoci”.

Da Mietta nessun chiarimento così come da Milly Carlucci, che pure lo aveva promesso, dalla produzione di “Ballando” e dalla Rai. In mezzo alle polemiche è intervenuto il Codacons. L’associazione a tutela dei consumatori ha denunciato una gravissima violazione della privacy “che ha scatenato una caccia alle streghe sul web e social network a danno di Mietta e che ci porta oggi a chiedere interventi urgenti ai vertici Rai”. Nel comunicato si legge: “Siamo da sempre favorevoli alla vaccinazione ma così come contestiamo gli eccessi e le violenze no vax, allo stesso modo dobbiamo stigmatizzare il comportamento aggressivo di chi, in diretta tv, ha lanciato un’inquisizione per sapere se concorrenti e ballerini si fossero sottoposti al vaccino”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox