19 Settembre 2016

Bagaglio restituito dopo 6 giorni, condannata compagnia aerea

Bagaglio restituito dopo 6 giorni, condannata compagnia aerea

(AGI) – Roma, 19 set. – Il giudice di pace di Roma ha condannato la compagnia aerea Belavia a versare a un passeggero, M. R., 1.760 euro, di cui 1.100 euro a titolo di risarcimento e 660 di rimborso spese legali, per un bagaglio smarrito e consegnato con grave ritardo. Ne da’ notizia il Codacons, promotore del ricorso dopo che il vettore aveva rifiutato al passeggero il risarcimento spettante in base alla legge.
   I fatti risalgono al 2 agosto 2013 quando M. R. Si era imbarcato a Fiumicino sul volo delle ore 12.40, B2886, operato da Belavia e diretto a Minsk. Qui non gli era stato consegnato il bagaglio regolarmente registrato al check-in alla partenza. La valigia era stata poi ritrovata e restituita al proprietario solo 6 giorni dopo l’arrivo a destinazione. Il viaggiatore aveva cosi’ dovuto acquistare capi di abbigliamento e beni necessari per il soggiorno, per trascorrere le vacanze estive, per un ammontare complessivo pari a circa 1.007 euro, certificati dagli scontrini di acquisto conservati e depositati in giudizio. Al reclamo del passeggero, la compagnia si era offerta di liquidargli esclusivamente la somma di 50 dollari Usa. Il consumatore si era rivolto al Codacons, che aveva intentato una causa dinanzi al giudice di pace Emilio Capossela, che ha pienamente riconosciuto le richieste dell’avvocato Cristina Adducci, legale Codacons. Con la sentenza e’ stato applicato l’articolo 19 della Convenzione di Varsavia secondo cui “il vettore e’ responsabile del danno risultante da un ritardo nel trasporto aereo di passeggeri, bagagli o merci”. (AGI) Rap

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox