28 Luglio 2020

Azioni UBI Banca, Consob proroga al 30 luglio il periodo di adesione

consob proroga al 30 luglio il periodo di adesione all’ ops promossa da intesa sanpaolo sulle azioni ordinarie di ubi banca. codacons diffida ubi banca a fornire informazioni corrette agli azionisti
La Consob ha prorogato al 30 luglio 2020 il periodo di adesione dell’ offerta pubblica di scambio volontaria totalitaria promossa da Intesa Sanpaolo S.p.A. con oggetto le azioni ordinarie emesse da UBI Banca . UBI Banca, la Delibera della Consob Tale decisione – come spiegato nella Delibera – ha fatto seguito alla richiesta di chiarimenti da parte della Consob in merito alla tabella relativa al ” Valore del titolo UBI Banca in base all’ offerta di Intesa Sanpaolo ” pubblicata sul sito della società e alla successiva integrazione da parte della Banca delle informazioni richieste. “Considerato che la pubblicazione del predetto comunicato è avvenuta in prossimità della conclusione del periodo di adesione (28 luglio 2020) e che, pertanto, appare necessario consentire agli azionisti di UBI Banca di disporre di un’ informativa completa e corretta per un adeguato periodo di tempo – si legge nella Delibera – la Consob ha deciso di procedere, pertanto, d’ ufficio ad una proroga del periodo di adesione dell’ Offerta – proroga che può intervenire sino all’ ultimo giorno del periodo di adesione – avuto riguardo al corretto svolgimento dell’ Offerta stessa e alla tutela degli investitori , al fine di consentire al mercato ed agli azionisti di UBI Banca destinatari dell’ Offerta di disporre di un quadro informativo idoneo ad effettuare scelte consapevoli in ordine all’ adesione all’ Offerta medesima”. Azioni UBI Banca, Consob proroga il periodo di adesione Codacons diffida la società a informare correttamente gli azionisti Dopo la decisione della Consob di prorogare di due giorni la scadenza dell’ Opas lanciata da Intesa Sanpaolo , il Codacons diffida Ubi Banca a ” fornire informazioni corrette , trasparenti e imparziali ai propri azionisti, allo scopo di garantire scelte consapevoli e autonome ai risparmiatori”. “Nei giorni scorsi avevamo presentato una istanza alla Consob denunciando le informazioni fuorvianti fornite ai risparmiatori e in grado di alterarne le scelte economiche – spiega l’ associazione – Anche la Commissione, nel concedere due giorni in più per concludere l’ operazione, ha sottolineato la necessità per gli azionisti di Ubi Banca ” di disporre di un’ informativa completa e corretta per un adeguato periodo di tempo “. Il Codacons chiede, quindi, a UBI di spiegare in modo semplice e comprensibile anche ai non addetti ai lavori perché non sarebbe conveniente aderire all’ Opas aumentando il valore di mercato delle proprie azioni.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox