7 Gennaio 2011

Azione legale anche contro Ornella Muti: l’ associazione chiede 500 euro a persona

Ornella Muti sbarca in regione – da oggi a domenica sarà a Trieste con l’ Ebreo –, ma a Pordenone i venti di guerra non si sono placati. Dopo che l’ attrice ha "bidonato" i pordenonesi marcando visita per andare a cena con Vladimir Putin, la città è pronta a chiederle il conto. E non solo tramite il teatro Giuseppe Verdi. Il 14 gennaio, giornata di riapertura del teatro, il Codacons distribuirà dei volantini fuori dalla sala per invitare le persone a partecipare «a un’ azione collettiva – spiega il presidente regionale Vitto Claut – contro l’ agenzia che si occupa degli ingaggi dell’ attrice. Ogni ricorrente chiederà il pagamento di un danno quantificato in 500 euro a persona». Gli spettatori recriminano contro «l’ indifferenza nei confronti dei pordenonesi e il mancato rispetto dell’ impegno». L’ associazione invita i cittadini a rivalersi non solo nei confronti dell’ attrice e del suo entourage: «Agiremo – dice Claut – anche contro il medico che ha rilasciato il certificato alla Muti». ©RIPRODUZIONE RISERVATA.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox