fbpx
15 Gennaio 2020

Avvocato modicano morto: indaga la Procura di Catania

Rifiuto di atti d’ ufficio ed omicidio colposo in ambito sanitario: queste le ipotesi di reato contenute nel fascicolo aperto dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Catania a seguito della morte dell’ avvocato modicano Carmelo Scarso. Morte sopraggiunta il 4 settembre dello scorso anno mentre la famiglia disperatamente cercava di ottenere visite mediche e conoscere referti in diverse strutture sanitarie dell’ isola. È stata la figlia Alessia, nota regi sta, a raccontare con una lettera aperta l’ odissea del padre malato di cancro. Al suo fianco il Codacons e l’ Associazione Italiana per i diritti del malato- Art.32-97 che hanno presentato un esposto -denuncia indirizzato alle Procure di Catania, Ragusa e Palermo. «I cittadini siciliani hanno il diritto di pretendere una sanità degna di un paese civile senza aspettare le lunghe liste d’ attesa», commenta l’ avvocato Carmelo Sardella, dirigente dell’ ufficio legale Codacons Sicilia. (*PID*)

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox