20 Marzo 2002

Auto, accordo contro le truffe

CONSUMATORI Via all?azione inibitoria nei confronti delle case che non consegnano il veicolo se il concessionario fallisce

Auto, accordo contro le truffe









Roma.
Intesa delle associazioni dei consumatori contro le case automobilistiche che non garantiscono la consegna delle auto in caso di fallimento dei propri concessionari. Codacons, Adoc, Adusbef e Federconsumatori promuoveranno un`azione inibitoria nei confronti di Fiat, Autogerma, Bmw, Citroen, Nissan, Opel, Peugeot, Renault e Toyota per omessa garanzia di consegna di autoveicoli. In Italia – rilevano le associazioni – soltanto due case costruttrici (Ford e Mercedes) garantiscono la consegna dell`automobile in caso di fallimento del concessionario: «tutte le altre addossano ai consumatori la omessa consegna delle automobili nuove». Secondo Codacons, Adoc, Adusbef, e Federconsumatori «interessi particolari difendono ben 5 soggetti (Aci, PRA, Motorizzazione Civile, Notai, Agenzie Pratiche Auto) con i relativi insopportabili costi per i consumatori (un passaggio di proprietà di un`auto costa 400 euro in media in Italia, a causa dei doppioni burocratici, contro 50 di Francia, Germania ed Inghilterra)». Quando si acquista un`auto nuova «occorre fidarsi ad occhi chiusi della consegna, che avverrà anche un mese dopo, mentre l`intestazione del bene avverrà dopo 60 giorni. Se nel frattempo il concessionario fallisce, scappa con i soldi, o si rivende la macchin, il consumatore resta con un pugno di mosche. Si arriva al paradosso che anche avendola ritirata, non ne diventa effettivo proprietario fino a quando non riceve il certificato di proprietà e l`iscrizione al PRA».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this