24 Maggio 2002

AUTHORITY PER LE COMUNICAZIONI: IL CODACONS ATTACCA

    AUTHORITY PER LE COMUNICAZIONI: DOPO LE INDISCREZIONI SULLE SPESE FOLLI DELL?AUTORITA? IL CODACONS ATTACCA L?AUTHORITY PER LE COMUNICAZIONI NON RISPONDE AI NOSTRI APPELLI!! COSA FA ALLORA?






    Autorità per le comunicazioni nella bufera. Il quotidiano Libero, infatti, ha oggi riportato la notizia secondo cui il Procuratore della Repubblica di Verona avrebbe trasferito a quello di Napoli, Agostino Cordova, un fascicolo riguardante l?Autorità per le comunicazioni. Al centro della questione alcune spesi folli che sarebbero state effettuate dai commissari dell?Authority: si parla di soggiorni a Capri durante le vacanze di Pasqua, pranzi lussuosi, conti alberghieri milionari (in lire), viaggi negli Usa da 25 milioni di lire, ecc.

    Spese obiettivamente eccessive per un organismo di controllo che, aggiunge il CODACONS, non convince i consumatori. Infatti le tante denunce e i numerosi esposti dell?associazione dei consumatori, molte delle quali inerenti il pluralismo nell?informazione previsto dalle norme vigenti, non sono mai state tenute in considerazione. Tutti gli appelli e le richieste d?aiuto lanciate all?Autorità, continua il CODACONS, si sono perse nel vuoto e non sono state ascoltate. Ma allora cosa fa l?Autorità per le comunicazioni? Dorme? O, come qualcuno potrebbe pensare, si limita a spendere i soldi della collettività in viaggi e alberghi?

    Il CODACONS annuncia infine che, rispetto all?istruttoria in corso, si costituirà parte civile in rappresentanza di tutti i cittadini.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox