fbpx
28 Ottobre 2014

AUMENTI INGIUSTIFICATI DELLE TARIFFE PER LA SOSTA NELLE “STRISCE BLU”

    AUMENTI INGIUSTIFICATI DELLE TARIFFE PER LA SOSTA NELLE “STRISCE BLU”

    ADERISCI ANCHE TU ALLA NUOVA AZIONE DEL CODACONS PER CHIEDERE AL TAR
    DEL LAZIO L’ANNULLAMENTO DELLA DELIBERA DI ROMA CAPITALE CHE MODIFICA IL PIANO
    TARIFFARIO NELLE AREE DI PARCHEGGIO A SOSTA
    TARIFFATA – “STRISCE BLU”

    Il Codacons sta preparando un ricorso collettivo per
    impugnare innanzi al Tar del Lazio la deliberazione n. 48 del 29 luglio 2014 recante
    Modifiche alla “Nuova Disciplina della
    Sosta Tariffata”
    , con la quale l’Amministrazione Capitolina ha introdotto
    nuove tariffe per il parcheggio nelle aree delimitate dalle strisce blu, disponendo
    l’aumento della tariffa oraria, la sospensione della tariffa agevolata
    giornaliera e dell’abbonamento mensile. 


    La nuova delibera prevede un rincaro
    del 50% che fa schizzare da 1 a
    1,50 euro il costo della sosta tariffata, eliminando le agevolazioni per i meno
    abbienti o per chi è costretto a parcheggiare sulle zone a pagamento quando si
    reca a lavoro e deve sostare 8 o più ore, trasformando così le strisce blu in
    veri e propri “parcheggi per ricchi”.

     

    Se sei un cittadino romano o anche se non sei un cittadino romano ma per motivi di
    lavoro e/o per esigenze personali ti rechi spesso a Roma con la tua macchina e
    parcheggi nelle aree di sosta tariffata “strisce blu”
     aderisci al ricorso collettivo del Codacons.

    Per aderire devi
    iscriverti e puoi scegliere tra due opzioni:

    1. ti puoi iscrivere gratuitamente (la tua quota di un euro verrà anticipata da Termilcons per poi essere rimborsata quando otterrai il risarcimento), quale socio, per 1 anno, a partire dalla data
    della sottoscrizione dell’adesione, al Codacons, associazione iscritta nel registro delle Persone
    giuridiche ai sensi del D.P.R. 316/2000 al numero 73/2001, iscritta nel
    registro regionale delle organizzazioni del volontariato con provvedimento n.
    361 del 12.03.1994;

     

    2. oppure, se vuoi fare un atto di solidarietà
    umana verso chi soffre, puoi iscriverti versando con un SMS  solo  € 2,03 che comprende la quota di iscrizione all’associazione
    ed un contributo

    ALL’ASSOCIAZIONE MARY POPPINS (onlus che presta assistenza ai bambini ammalati
    di cancro e ricoverati nel reparto di Oncologia Pediatrica del Policlinico
    Umberto I di Roma).

     

    Aderendo all’azione, OPTANDO PER UNA DELLE DUE SOLUZIONI
    SOPRA INDICATE, dunque, avrai diritto a:

    1) Iscrizione
    al Codacons, la più importante associazione di difesa dei diritti dei
    cittadini;

    2) L’invio al tuo indirizzo
    e-mail della diffida da inviare al Comune di Roma per chiedere l’annullamento e/o la revoca della
    deliberazione n. 48 del 29 luglio 2014 dell’Assemblea Capitolina;

    3) L’invio
    al tuo indirizzo e-mail della procura alla lite – SE DECIDERAI DI FARE RICORSO
    AL TAR – per il conferimento dell’incarico fiduciario ai legali del Codacons,
    che dovrai firmare ed inviare con raccomandata a/r al seguente indirizzo
    Ter.Mil.Cons. Casella Postale 4170 – 00182 Roma, unitamente all’ulteriore
    documentazione che ti sarà richiesta (scheda
    notizie) e la quota spese per il ricorso di 50,00 €;

    4)  NATURALMENTE POTRAI ADERIRE AL RICORSO CON IL CODACONS
    O ATTIVARLO CON QUALSIASI AVVOCATO DI FIDUCIA E LA ISCRIZIONE FATTA
    CLICCANDO SU UNA DELLE DUE OPZIONI DI CUI SOPRA NON TI OBBLIGA ASSOLUTAMENTE AD
    ADERIRE POI AL RICORSO CON IL CODACONS MA TE NE DA LA POSSIBILITA’.

    5)
    L’INVIO DELLA DIFFIDA NON COSTITUISCE CONDIZIONE NECESSARIA PER
    ADERIRE AL RICORSO DEL CODACONS PERTANTO POTRA’ ADERIRE AL RICORSO DEL CODACONS
    ANCHE CHI NON L’HA INVIATA.

    CLICCA QUI per partecipare all’azione gratuitamente

    CLICCA QUI  per
    partecipare all’azione con donazione


    CHE
    SUCCEDE DOPO CHE TI ISCRIVI?

    Successivamente all’iscrizione, riceverai una email con tutte
    le relative istruzioni e la domanda di iscrizione all’Associazione

    E’ importante per
    ogni successivo contatto indicare l’indirizzo e-mail ed il numero di telefono
    corretti
    .

    Ogni
    adesione pervenuta dopo la data di scadenza non sarà ritenuta valida e non
    verrà restituita la quota associativa versata.

    Una
    volta perfezionata l’adesione, ogni successiva comunicazione avverrà
    esclusivamente attraverso email collettive indirizzate a tutti coloro che vi
    hanno preso parte nei tempi e nei modi indicati.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox