27 Giugno 2001

Aumenti: come risparmiare?

Si prospettano tempi duri per i consumatori italiani. Da luglio, infatti, una raffica di aumenti farà diminuire considerevolmente il volume del nostro portafogli. Il CODACONS ha deciso quindi di intervenire in soccorso delle tasche dei cittadini, stilando una guida pratica che aiuterà il consumatore a risparmiare un po? di quattrini.
CANONE TELECOM: in relazione all?aumento del canone telefonico (da £19.800 a £20.700 mensili) il consiglio del CODACONS è quello di disdettare il contratto con la Telecom per passare a compagnie più convenienti, che prevedono abbonamenti ?tutto compreso?. Riguardo all?aumento del canone l?associazione ha impugnato il provvedimento con cui l?Autorità garante per le comunicazioni ha autorizzato l?incremento, chiedendone l?annullamento. In seguito a tale ricorso il TAR Lazio ha ordinato all?Autorità di depositare tutta la documentazione relativa agli atti che hanno condotto agli aumenti.
RC AUTO: gli aumenti per le polizze rc auto andranno dal 15% al 100% e partiranno dal 1 luglio. Il CODACONS invita i consumatori a disdettare la polizza e cercare molto tempo prima della scadenza una compagnia più economica, anche rivolgendosi ad un broker assicurativo che tratta tante compagnie. A tal proposito l?osservatorio del CODACONS ha individuato la SIB (Società Italiana Brokers), diretta dal Dott. S. Cattaneo, che propone polizze prive di aumento.
FARMACI: sono previsti aumenti anche nel settore farmaceutico. Per farvi fronte il CODACONS consiglia agli utenti di acquistare farmaci basandosi sul principio attivo di cui si necessità e non sulla marca. Il prezzo di questi farmaci generici è significativamente inferiore e consentirebbe di risparmiare un bel po? di denaro. Comunque è fondamentale, per l?associazione, non abusare dei farmaci, ritornando, ove possibile, ai medicamenti della nonna, ossia a quei rimedi facilmente applicabili anche senza farmaci.
TRASPORTI: per quanto concerne i viaggi in autostrada il CODACONS invita tutti gli automobilisti a chiedere il risarcimento danni, e relativo rimborso del pedaggio pagato, quando si creano file chilometriche con conseguenti attese e disagi per gli utenti delle autostrade a causa degli interminabili lavori in corsi. Lo stesso discorso può essere fatto per gli utenti che subiscono disagi nei trasporti aerei o ferroviari, (come ritardi, voli cancellati, trasporti al limite della resistenza umana); anche in questi casi gli utenti possono e devono chiedere un equo risarcimento, rivolgendosi all?associazione oppure direttamente al Giudice di Pace.
BENZINA: contro gli aumenti della benzina la soluzione migliore è quella di rifornirsi presso i 1200 distributori indipendenti presenti sul territorio nazionale, i quali praticano prezzi decisamente inferiori.
BAR: in relazione agli aumenti di caffè, cappuccino e succhi di frutta, l?unico consiglio può essere quello di limitare il consumo di questi generi quando si è fuori dalla propria abitazione e costretti a consumare in un bar.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox