26 Agosto 2009

Aumentano le tariffe dei taxi

Aumentano le tariffe dei taxi

Dall’1 settembre cambieranno le tariffe del servizio taxi. Il servizio nel territorio comunale di Udine (compreso il ritorno a vuoto) costerà cinque euro per una corsa minima, 0,085 euro (per gli scatti successivi ogni 100 metri, il primo dopo 1.500 metri di corsa), 0,35 euro per una sosta per ogni minuto primo. Il servizio fuori comune costerà 0,85 euro al chilometro (tariffa chilometrica che viene attivata a inizio corsa anche nel territorio comunale e che non comprende il ritorno a vuoto del mezzo) e 0,35 per la sosta per ogni minuto. I supplementi previsti sono 0,60 euro per ogni bagaglio non portatile a mano (di dimensioni superiori a 50 X 30 X 25), per ogni paio di sci e per ogni cane da grembo, una maggiorazione del 20% per il servizio notturno (dalle 22.00 alle 6.00), per i festivi e per la percorrenza su strade di montagna ed innevate, una maggiorazione del 10% per l’utilizzo di una monovolume con un numero di clienti superiore a quattro. È stato anche deciso di adeguare, diversamente da quanto accaduto finora, le voci della tariffa del servizio taxi ogni anno in base ai criteri utilizzati dalla Regione, applicando il 120% del tasso di inflazione medio annuo ufficiale per il settore trasporti (Istat), relativo al periodo che va dal 1° luglio dell’anno precedente al 30 giugno dell’anno in corso, e fissando per il 1° gennaio il momento dell’adeguamento tariffario. La giunta comunale ha preso le decisioni sulla nuova proposta tariffaria, il cui aggiornamento è stato chiesto dall’Unione artigiani del Friuli, dopo aver sentito e aver avuto il via libera la Capu Srl, la Federconsumatori Fvg. , l’Adiconsum, il Codacons, la Cna, l’Uaf Confartigianato, la Cgil, la Cisl e la Uil. L’ultimo aggiornamento delle tariffe dei taxi risaliva al 2007.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox