23 Aprile 2019

Auguri e campagna elettorale Pasqua non ferma le Europee

LA POLITICA Lia Peluso La campagna elettorale dei candidati al parlamento europeo, archiviata la parentesi della presentazione delle liste, quasi una settimana fa è entrata nel vivo. La festività pasquali non hanno fatto registrare uno stop anche se sui social c’ è stato il tempo per augurare la serena Pasqua, prima di lasciare il campo ai messaggio elettorali e facsimile attraverso i quali chiedere la preferenza. E proprio attraverso i social si sta consumando lo scontro tra Aniello Nazaria e lo staff del Movimento cinque stelle. Come già riportato da queste colonne Nazaria aveva superato il secondo turno di votazioni attraverso la piattaforma Rousseau, raggiungendo 925 voti e collocandosi al settimo posto dell’ elenco degli aspiranti candidati, ma lo staff del M5S ha comunicato, attraverso una mail a Nazaria, il giorno prima della presentazione delle liste che il suo nome era stato escluso dall’ elenco de candidati, in quanto, a seguito di controlli, sarebbe «risultata un’ incoerenza su quanto dichiarato all’ atto della candidatura», così il capo politico del Movimento, ha deciso per l’ esclusione. La non candidatura del militante di San Prisco rischia di diventare un vero e proprio caso anche perché il Codacons ha denunciato alla procura di Napoli quanto accaduto, riprendendo alcune esternazioni dello stesso Nazaria. Quest’ ultimo, pubblicamente, ha manifestato il malcontento ed accusato Di Maio ed il Movimento di poca trasparenza. «Sono fortemente deluso e contrariato – ha spiegato dal modo di fare del capo politico Luigi di Maio. Sono stato escluso dalla candidatura con una email immotivata, sottoscritta dallo staff’, ricevuta 24 ore prima dal termine ultimo per la presentazione delle liste presso la corte d’ appello . A detta email ho prontamente risposto chiedendo chiarimenti su tale esclusione, ma non ho ricevuto alcun riscontro. Mi sorgono fortissimi dubbi sulla buona fede circa la mia esclusione, in quanto anche altri candidati hanno ricevuto la stessa mail di esclusione, con la differenza che, successivamente, costoro, sono stati quasi tutti reintegrati. Pertanto, a seguito della mia esclusione, è entrato in lista un certo Luigi Napolitano, il primo non rientrato nei 18 della lista, il quale risulterebbe essere amico di Di Maio, almeno ciò è quel che si apprende da un articolo pubblicato in data 4 aprile 2019 da un giornale online, con tanto di fotografia che riprende i due in un contesto chiaramente amichevole. A questo punto, sarebbe opportuno che Di Maio facesse chiarezza sul rapporto che intercorre tra lui e Napolitano». Così il Codacons ha deciso dunque di chiedere, con un esposto alla procura, di fare chiarezza sulla vicenda, aprendo una indagine penale per le possibili fattispecie di truffa aggravata ai danni di chi, alle europarlamentarie, aveva votato Aniello Nazaria, e per turbativa di competizione elettorale, chiedendo anche di valutare il sequestro delle liste presentate nella circoscrizione Sud e il blocco delle elezioni in tale circoscrizione fino a definizione della questione. Il Movimento cinque stelle della provincia di Caserta ha altri due candidati alle europee: Danilo Della Valle e Antimina Di Matteo che sono in campagna elettorale da dopo che sono state ufficializzate e depositate le liste. E’ un’ agenda fitta di impegni quella degli aspiranti europarlamentari a caccia di voti in una circoscrizione, quella Meridionale, che ricomprende oltre la Campania altre cinque regioni: Puglia, Basilicata, Molise, Abruzzo e Calabria. La Lega sta puntando a rafforzare il partito in vista della competizione elettorale e a Pasquetta si è svolto, a Castelmorrone, un incontro con gli iscritti e i simpatizzanti anche per iniziare ad organizzare la campagna elettorale per europee. Insieme al coordinatore provinciale del partito Salvatore Mastroianni, c’ erano sia il commissario cittadino Antonio Viola che un nutrito gruppo di dirigenti, iscritti e simpatizzanti locali. «Il lavoro di radicamento sul territorio, svolto soprattutto negli ultimi 10 mesi – ha dichiarato il coordinatore provinciale Salvatore Mastroianni – consente alla Lega e ai nostri candidati per le europee di avere una vera e propria organizzazione già pronta per una campagna elettorale che ha un significato politico fondamentale per il futuro del nostro partito». © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox