fbpx
1 Ottobre 2015

Auchan, il Consiglio di Stato chiude la farmacia La rabbia di Ames: «Per noi non è finita»

Auchan, il Consiglio di Stato chiude la farmacia La rabbia di Ames: «Per noi non è finita»

Lasciate le ricette a casa, Auchan perde la farmacia. Lunedì pomeriggio il Consiglio di Stato ha emesso la sentenza con la quale è stata ritenuta illegittima l’ apertura della farmacia di Ames all’ interno del centro commerciale di Zelarino, vista la distanza inferiore di 1.500 metri rispetto ad un’ altra rivendita. Così, dall’ altroieri mattina, le serrande della farmacia non si sono riaperte, esattamente un anno dopo dalla sua inaugurazione del 29 settembre 2014. «La sentenza del Consiglio di Stato chiude la questione – commenta l’ amministratore unico della società comunale, Pietro Lotto -. Va detto che non è stata bocciata Ames, ma l’ atto amministrativo prodotto dalla Regione che consentiva di aprire questa rivendita all’ interno di Auchan». I ricorsi al Tar (che avevano già fatto chiudere la farmacia per un giorno a fine 2014) erano stati presentati da alcuni farmacisti, Federfarma, Codacons e dieci associazioni di volontariato che avevano anche raccolto 16mila firme contro l’ apertura nel centro commerciale di Zelarino. Se dall’ altroieri la farmacia non è più in funzione, ora Regione, Comune, Asl 12 e Ames si incontreranno attorno ad un tavolo per capire cosa fare. La sentenza del Consiglio di Stato è inappellabile, ma potrebbero esserci novità. Pietro Lotto ne è convinto: «Sarà il sindaco Brugnaro a decidere come procedere, ma personalmente sono pronto a fare tutto il possibile per riaprire questo servizio ai cittadini». (f.fen.) © riproduzione riservata.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox