5 Febbraio 2002

ATTENTI AGLI APPELLI VIA E-MAIL: SPESSO SONO CATENE DI SANT?ANTONIO

ATTENTI AGLI APPELLI VIA E-MAIL: SPESSO SONO CATENE DI SANT?ANTONIO PER RACCOGLIERE I VOSTRI DATI! DIETRO RICHIESTE DI AIUTO PER BAMBINI MALATI SI NASCONDONO SOFTWARE PER LA RACCOLTA DATI PERSONALI

IL CODACONS PRESENTA UN ESPOSTO AL GARANTE PER LA PRIVACY








Chi utilizza l?e-mail per lavoro o per altri motivi conosce bene quei messaggi di posta elettronica che, utilizzando toni caritatevoli e puntando sulla sensibilità delle persone, invitano a far girare un?e-mail che quasi sempre ha per oggetto richieste di aiuto a favore di bambini o donne malate.

E così leggiamo del bambino americano con una rara malattia ai polmoni, piuttosto che della ragazza che, per sopravvivere, necessita di una costosa operazione chirurgica.
Alcuni di questi messaggi, sicuramente, saranno veritieri e avranno lo scopo di sensibilizzare l?opinione pubblica sullo stato di salute di alcune persone. Dietro ad altri, tuttavia, si nasconde un avido meccanismo di reperimento dati personali, finalizzato all?inserimento di indirizzi e-mail in una sorta di banca dati.
Insomma, un?operazione commerciale il cui scopo altro non è se non quello dello spamming. Tuttavia siamo costretti a riconoscere che è assai difficile distinguere gli appelli veri da quelli fittizi.

Il CODACONS, dopo aver ricevuto segnalazioni da parte dei consumatori, ha deciso di presentare un esposto al Garante per la Privacy, affinché accerti il reale meccanismo di queste catene di Sant?Antonio e ne sanzioni la proliferazione.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox