4 Aprile 2017

Assolta, vittima di un complotto Ridatemi la cattedra e i miei pazienti»

Assolta, vittima di un complotto Ridatemi la cattedra e i miei pazienti»

ELICOTTERI in volo sulla città, centinaia di carabinieri in strada e nove medici arrestati, tra cui noti cardiologi a livello internazionale. Era il 9 novembre 2012 quando i Nas bussarono alla porta di Maria Grazia Modena, all’ epoca primario di cardiologia del Policlinico di Modena per notificarle la misura cautelare ai domiciliari. Le accuse, nei suoi confronti, erano pesantissime e andavano dalla corruzione all’ associazione a delinquere al falso al peculato. Il caso ‘Camici Sporchi’ finì in pochi minuti alla ribalta delle cronache internazionali per quelle presunte sperimentazioni illegali sui pazienti ignari, ricoverati a cardiologia e sottoposti a coronarografia e angioplastica. La denuncia partì dal Codacons, associazione dei consumatori a cui arrivarono faldoni anonimi con l’ elenco di nominativi di pazienti deceduti che avevano subito (secondo sconosciuti cittadini) complicazioni presso il reparto di emodinamica della stessa cardiologia. Sul tavolo della procura arrivarono contemporaneamente elenchi sempre anonimi e legati a sperimentazioni clandestine fatte con materiale difettoso, oltre all’ esposto presentato dall’ associazione Amici del Cuore. Nel 2013 iniziò il maxi processo (con ben 42 aziende biomedicali al banco) a seguito del quale la professoressa Modena, che scelse il rito abbreviato, proclamandosi da subito estranea alle accuse, fu condannata (grazie allo sconto della pena) a quattro anni di reclusione e cinque di interdizione dai pubblici uffici. Infine, nel dicembre 2016, la svolta con i giudici della corte d’ appello di Bologna che hanno assolto la cardiologa dai reati più gravi, per non aver commesso il fatto e perchè il fatto non costituisce reato. Oggi la professionista chiede giustizia ma, soprattutto, che Università e Policlinico di Modena le restituiscano la sua vita e il suo posto nel reparto che ha contribuito a rendere un’ eccellenza.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox