3 Aprile 2001

Assicurazioni auto, arrivano le pagelle

Assicurazioni auto, arrivano le pagelle




Con la scadenza del blocco rincari anche superiori al 30%. Crescono le disdette

Oggi la consegna all` esecutivo dell` indagine sugli aumenti delle polizze realizzata dall` istituto di vigilanza Assicurazioni auto, arrivano le pagelle Con la scadenza del blocco rincari anche superiori al 30%. Crescono le disdette ROMA – È il gior no della verità per le polizze Rc auto. Così, almeno, ha promesso il governo. Oggi l` Isvap, Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, consegnerà al ministro dell` Industria Enrico Letta i risultati dell` indagine a campione sui rincari decisi d alle compagnie. Letta, nei giorni scorsi, ha annunciato che dai dati provvisori, già in suo possesso, ci sono imprese che hanno aumentato i premi anche del 30% e oltre. Con i dati di oggi il ministro ha detto che si avrà un quadro completo, compagnia per compagnia, città per città, categoria per categoria di polizza. Si potrà cioè stilare un elenco dei buoni e cattivi. Da una parte le compagnie che hanno limitato gli aumenti entro il tasso d` inflazione, dall` altra quelle che sono andate oltre. «Vogliamo che i cittadini abbiano la possibilità di scegliere le assicurazioni senza che queste facciano cartello», spiega Letta. Ma non tutti sono convinti che ciò sarà possibile. Avverte Francesco Avallone, del sindacato assicurativi della Cgil: « È difficilissimo fare l` elenco e stabilire il costo medio delle polizze perché le compagnie applicano tariffe diversificate e personalizzate. L` elenco potrà quindi prestare il fianco alle contestazioni delle compagnie». In ogni caso, l` azione del governo contro il caro-tariffe non si ferma alle pagelle dell` Isvap. Per aiutare gli automobilisti a scegliere le polizze più convenienti partirà una campagna pubblicitaria. La gestiranno le associazioni dei consumatori rappresentate nel consiglio n azionale presso lo stesso ministero dell` Industria, che hanno appena ricevuto un finanziamento di tre miliardi di lire. Domani Letta le incontrerà per impostare la campagna. Bisognerà però aspettare alcune settimane affinché gli spot e gli altri mes saggi siano realizzati. Nel frattempo, gli automobilisti, sottolinea lo stesso ministro, potranno disdire anche fino all` ultimo giorno di validità le polizze che presentino aumenti superiori all` inflazione programmata (1,7%, secondo l` indicazione del Dpef). Contro le compagnie «che decidono aumenti ingiustificati partiranno le indagini dell` Isvap». Ieri Letta ha anche annunciato che entro la settimana convocherà allo stesso tavolo le assicurazioni e i carrozzieri per riprendere, dopo la rece nte rottura, la trattativa sul rinnovo della convenzione sulle riparazioni, che dovrebbe contribuire, tra l` altro, al contenimento delle tariffe Rc auto. Intanto, a Napoli, tartassata dagli aumenti, i comitati di protesta si preparano a inondare i g iudici di pace di ricorsi contro le compagnie. Alla magistratura annuncia un esposto l` associazione dei consumatori Codacons per denunciare che i numeri di telefono degli uffici sinistri di alcune compagnie sono stati pubblicati in modo errato sull` elenco telefonico e, a volte, anche negli spazi pubblicitari.


I RINCARI Gli aumenti medi Rc auto annunciati ASSITALIA 7-8 per cento GENERALI 7 per cento MILANO 10 per cento FONDIARIA 10 per cento TORO 7 per cento ZURIGO 4-7 per cento CATTOL ICA 9-10 per cento GENERTEL 7 per cento RAS 4 per cento

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox