14 febbraio 2018

‘Ascensore Bellavista tristemente abbandonato’

 

Solo il 30 maggio veniva inaugurato in pompa magna ed oggi, spenti i microfoni ed oscurate le telecamere, si trova tristemente abbandonata. Parliamo dell’ ascensore panoramico di Bellavista a Catanzaro, ovvero quell’ opera realizzata per rendere più funzionale il parcheggio posto a valle ed agevolare l’ accesso al centro storico. Certo non erano pochi quelli che storcevano il naso per quel gabbione capace di deturpare la splendida terrazza sul mare, che costituisce uno dei posti più suggestivi della città. Ma l’ Amministrazione è andata avanti e così alla fine dello scorso maggio veniva effettuata la prima corsa. Purtroppo una delle ultime. Tanto rumore per nulla – sostengono dal Codacons – i nfatti oggi il parcheggio è ineluttabilmente vuoto e l’ ascensore è desolatamente non funzionante. Basta fare un giro durante le ore di punta, per rendersi conto che la situazione è molto diversa da come avrebbe dovuto essere. L’ idea di fondo era quella di offrire ai cittadini la possibilità di giungere in centro senza utilizzare la vettura, ma a ben vedere qualcosa non dev’ essere andato per il verso giusto – sostiene Francesco Di Lieto del Codacons – visto che di auto in sosta non si vede neppure l’ ombra e l’ ascensore non funziona. Un situazione poco edificante, anche alla luce dei fondi pubblici utilizzati, che diventa ancor più triste per il degrado e la sporcizia che caratterizzano il sito. A fronte di un comportamento sicuramente incivile di chi utilizza un bene pubblico come fosse la pattumiera dei rifiuti – prosegue Di Lieto – c’ è sicuramente una scarsa attenzione e cura da parte dell’ Amministrazione che, subito dopo aver attivato un servizio, non si è preoccupata di renderlo effettivo tramite una ordinaria manutenzione ed il controllo del corretto utilizzo. Il Codacons, intanto, ha chiesto al Comune di Catanzaro nonché all’ AMC, cui è affidata la gestione del parcheggio, di prendere atto della situazione e rendere la sosta completamente gratuit.