23 Gennaio 2013

«Arsenico, esami del sangue gratis»

«Arsenico, esami del sangue gratis»

 

TRENTO – Il Codacons chiede analisi del sangue gratuite per scovare l’ eventuale presenza di arsenico nel sangue di cittadini e commercianti dei comuni di Trento (Laste-Cantanghel), Canal San Bovo (Gobbera) e Fierozzo (valle dei Mocheni). Dal primo gennaio 2013 infatti l’ acqua dei comuni che non hanno risolto il problema «è diventata fuorilegge: una situazione critica che danneggia non solo le famiglie residenti – afferma il Codacons – ma anche quegli esercizi commerciali quali bar, ristoranti, pasticcerie, laboratori alimentari che utilizzano l’ acqua per la propria attività». «Il consumo di acqua potabile contaminata da arsenico o di prodotti alimentari realizzati con tale acqua costituisce un rischio sanitario enorme», spiega l’ associazione. Di qui la richiesta del Codacons avanzata oggi alla Regione e alle Aziende sanitarie dei vari territori: permettere ai cittadini dei comuni interessati di sottoporsi ad analisi del sangue periodiche in modo totalmente gratuito, così da verificare eventuali anomalie o alterazioni dei valori». È possibile inoltre aderire all’ azione risarcitoria avviata dal Codacons, finalizzata ad ottenere 1.500 euro di risarcimento a utenza e la riduzione delle tariffe idriche. Per partecipare all’ azione è sufficiente seguire le istruzioni riportate sul sito www.codacons.it. La questione dell’ arsenico in concentrazioni superiori alla norma nell’ acqua è stata oggetto di una sentenza del Tar del Lazio che ha imposto al ministero di risarcire con 100 euro ogni abitante.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox