13 Giugno 2018

Arresti Stadio Roma, ieri Raggi twittava: grande opera, ci siamo quasi

 

«Lo stadio a Tor di Valle si avvicina», dice Virginia Raggi . Per il momento in Campidoglio è arrivata solo una pila di ricorsi e atti di opposizione. Il termine scadeva lunedì, di «osservazioni» e obiezioni se ne contano a decine (31), come ha svelato Il Messaggero. Si sono opposti i comitati di pendolari e residenti preoccupati per la viabilità che andrebbe in tilt, gli ambientalisti in allarme per l’«Ecomostro» e il rischio speculazione, il Codacons che giudica l’ operazione «illegittima», i Radicali, e ancora gruppi di ingegneri e architetti, compreso l’ ex assessore M5S all’ Urbanistica, Paolo Berdini, che ha spedito in Comune un suo documento per chiedere di fermare l’ approvazione della variante urbanistica. LEGGI ANCHE Roma, 9 arresti per il nuovo stadio a Tor Di Valle: c’ è anche Parnasi Lo stadio a Tor di Valle è sempre più vicino. Stiamo lavorando senza sosta per accorciare i tempi e realizzare questa grande opera che porterà nuovi posti di lavoro e migliorerà la vita nel quadrante sud della città: https://t.co/8h5hszyHF7 #unostadiofattobene pic.twitter.com/hv0ZdFP565 – Virginia Raggi (@virginiaraggi) 12 giugno 2018 Raggi ieri ha scritto su Facebook che «ci siamo messi al lavoro per rispondere nel merito, non perdiamo tempo». Gli uffici dell’ Urbanistica avranno 30 giorni per replicare a tutte le osservazioni, poi la variante al Piano regolatore dovrebbe arrivare in Aula. L’ obiettivo del M5S è farla votare in tutta fretta insieme alla convenzione urbanistica, entro luglio. In modo da far partire i lavori entro fine anno, come vorrebbero i privati che sognano l’ affare Tor di Valle.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox