9 Marzo 2006

Arrabbiati per il gioco in tv



CESENA – Cesenati vittime di raggiri televisivi?E? il sale della segnalazione raccolta in questi giorni dal Codacons di Cesena, che ha ricevuto numerose telefonate di cittadini. Tutti lamentavano qualcosa di ?molto strano? che accadrebbe durante un gioco a premi telefonico a tempo, in onda in un noto circuito televisivo nazionale.La trasmissione in questione va in onda la sera tardi, circa dopo le 23, proponendo quiz a base logica, tipo il trovare una parola nascosta fra tante lettere per la cui soluzione vi sono in palio premi in denaro che vanno dai 100 ai 200 euro. La conduttrice dello show, dicendo di essere in diretta tv invita le persone a casa a telefonare per dare la soluzione. Per partecipare al gioco televisivo ?basta? telefonare al numero in sovrimpressione, uno dei famigerati ?899? la cui telefonata costa un euro. Fino a qui sembrerebbe tutto normale, ma i numerosi cittadini che hanno contattato il Codacons denunciano il fatto che una volta composto il numero e speso l?euro, risponde sempre una segreteria telefonica la quale, dopo aver ringraziato per la chiamata, sollecita a riprovare la fortuna perchè la linea non è disponibile. La cosa che ha fatto insospettire le persone che chiamavano la trasmissione era che nessuno riusciva mai a prendere la linea e che quasi sempre allo scadere dei tre minuti di tempo per trovare la soluzione, la conduttrice prendeva una delle ultime telefonate ricevute, la metteva in onda e se la soluzione era corretta assegnava il premio al vincitore. A volte, hanno sempre raccontato i malcapitati, la trasmissione terminava senza che nessuna telefonata fosse messa in onda e senza dare la soluzione del gioco. L?idea che tutte queste persone si sono fatte è che la trasmissione non sia in diretta, ma sia registrata in precedenza e che le telefonate messe in onda siano già stabilite. Il Codacons allarmato dalle tante chiamate ricevute su questa strana trasmissione ha provato anche lui a giocare, riscontrando la veridicità di quanto le persone avevano raccontato. Come ha sottolineato l?associazione dei consumatori, se si conta il costo di un euro a telefonata e si pensa a quante persone possano chiamare in una serata, si può ben immaginare il giro d?affari di questo semplice ?gioco? televisivo.


Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox