3 Febbraio 2018

“Aria troppo inquinata in città” Ma è guerra sui dati dello smog

il comune contesta le cifre di legambiente, mentre il codacons va in procura
Il report «Mal’ Aria» di Legambiente 2017 classifica Biella tra i sei capoluoghi piemontesi da «codice rosso» per inquinamento. Assieme ad Alessandria, Torino, Novara, Vercelli e Asti, secondo il dossier annuale la città sotto il Mucrone risulta tra quelle che nel 2017 hanno superato il limite massimo annuale di 35 giorni di sforamento dei limiti di polveri sottili (46 giorni). Ma il Comune contesta i dati, per difendere la qualità dell’ aria cittadina. Alla base dell’«errore», secondo l’ assessore Diego Presa, c’ è il fatto che Legambiente ha fatto riferimento ai dati della centralina di via La Marmora invece che a quella di via Don Sturzo, scelta invece dalla Regione per monitorare i livelli di Pm10 e alla quale si affida lo stesso Comune per prendere eventuali provvedimenti.Il Codacons, intanto, ha presentato un esposto in tutte le città «fuorilegge». Stefania Zorio a pagina 44.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this