4 Dicembre 2002

ARGENTINA: BANKITALIA, RISPETTATE TRASPARENZA E CORRETTEZZA

ARGENTINA: BANKITALIA, RISPETTATE TRASPARENZA E CORRETTEZZA

LA BANCA CENTRALE RISPONDE ALLE ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI

Banche e investitori finanziari e
creditizi si sono comportati con “trasparenza e correttezza“
nella vicenda Argentina. E` la Banca d`Italia a ricordarlo nella
lettera di risposta all`Intesa dei consumatori (Codacons,
Adusbef, Federconsumatori e Adoc) da cui era stata chiamata in
causa per la vicenda legata ai Bond argentini.
La Vigilanza ricorda che “l`investimento in strumenti
finanziari presenta profili di rischio connessi alla situazione
dell` emittente e all`andamento dei mercati finanziari; la
valutazione del rapporto tra rendimento e il rischio associato
agli strumenti finanziari è rimessa alle autonome
determinazioni degli investitori“. Nella fattispecie della
vicenda argentina, dice Bankitalia, “si fa presente che le
questioni segnalate sembrano attenere a profili di trasparenza e
correttezza dei comportamenti dei soggetti autorizzati alla
prestazione dei servizi di investimento. Resta fermo che la
tutela di eventuali interessi che si presumono lesi nell`ambito
di controversie sorte con gli intermediari relativamente a
profili di natura contrattuale – aggiunge la nota – è comunque
rimessa alla competente autorità giudiziaria“.
Nel caso di obbligazioni emesse da uno Stato estero, prosegue
la banca centrale, “l`acquisto di titoli della specie presenta
inoltre specifici profilo di rischio connessi al cosiddetto
`rischio Paese`, che si configura come il rischio di perdite
legate ad una serie di fattori tra i quali, ad esempio,
performance sul servizio del debito e andamento dei mercati,
situazione macroeconomica, assetto istituzionale del relativo
sistema economico“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox