27 Novembre 2019

Arcelor Mittal, trovate le basi per una trattativa: udienza rinviata al 20 dicembre

si va verso un accordo per mantenere la produttività ordinaria degli stabilimenti dell’ ex ilva. durante l’ udienza è stato comunicato un cronoprogramma per il riassortimento dei magazzini. il codacons parte civile
È stato rinviato al prossimo 20 dicembre il contenzioso civile tra Arcelor Mittal e l’ ex Ilva, relativo al r icorso cautelare e d’ urgenza presentato dai commissari contro il recesso del gruppo indiano «in funzione della trattativa da svolgersi sulla base delle intese e degli impegni assunti». Lo si legge in una nota firmata dal presidente del Tribunale di Milano Roberto Bichi. Sono state infatti trovate le basi per una trattativa che possa arrivare a un accordo per mantenere la produttività ordinaria degli stabilimenti dell’ ex Ilva. A deciderlo è stato il giudice Claudio Marangoni. Nel procedimento sono presenti come parti la Procura milanese, la Regione Puglia e il Comune di Taranto. Il rinvio è stato disposto , come ha spiegato prima di lasciare l’ aula l’ avvocato penalista di ArcelorMittal, Daniele Ripamonti, sulla base della «trattativa che è già in corso». I legali del Codacons, gli avvocati Marco Maria Donzelli e Marco Colombo, al termine dell’ udienza hanno spiegato di essersi costituiti nel procedimento civile «a difesa dei cittadini che non si vedono rappresentati». Durante l’ udienza è stato comunicato un cronoprogramma per il riassortimento dei magazzini. Come è scritto nella nota di Bichi, «nel procedimento cautelare promosso da Ilva spa in amministrazione straordinaria e altri nei confronti di Arcelor Mittal Italia spa e altri, il presidente dottor Claudio Marangoni all’ esito dell’ udienza odierna – cui hanno partecipato i legali delle predette parti, la Procura della Repubblica di Milano intervenuta in giudizio, le parti intervenute Regione Puglia, Comune di Taranto e Codacons, nonché la Presidente del Consiglio di Amministrazione dottoressa Lucia Morselli e i commissari straordinari delle società ricorrenti – ha disposto il rinvio» dell’ udienza al prossimo 20 dicembre «in funzione della trattativa da svolgersi sulla base delle intese e degli impegni assunti». Dato che ci sono delle trattative attestate e di cui danno conto le due parti, ossia ArcelorMittal e i commissari dell’ ex Ilva, a tutela dell’ interesse pubblico la Procura di Milano attende di vedere e di valutare come si evolveranno queste trattative che potrebbero portare ad un accordo. È quanto ha spiegato, in sostanza, il procuratore aggiunto Maurizio Romanelli, con a fianco i pm Mauro Clerici e Stefano Civardi, intervenendo nell’ udienza civile.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox