13 Luglio 2010

APPALTI EOLICO: CODACONS ANNUNCIA RICORSO A TAR SU NOMINA FARRIS

(AGI) – Roma, 13 lug – Il Codacons impugnera’ dinanzi al TAR il provvedimento di nomina del Direttore Generale dell’ARPA, Ignazio Farris, e tutti gli atti autorizzatori dallo stesso emanati, con particolare riferimento a quelli relativi al sistema eolico. Lo rende noto il Presidente dell’associazione, Carlo Rienzi, dopo la diffusione di intercettazioni che vedono coinvolto il Direttore dell’Arpa Sardegna.
   Da tali intercettazioni, afferma Rienzi, infatti, sarebbe emerso che l’ing. Farris potrebbe essere stato scelto non solo per le sue competenze, ma anche per "segnalazioni" di tipo politico, che in qualche modo potrebbero aver influenzato le scelte relative ai provvedimenti di autorizzazione all’energia eolica. La base giuridica su cui poggia il ricorso del Codacons e’ la violazione dell’art. 10 della legge regionale n.6 del 18 maggio 2006 (articolo che regola i requisiti e le caratteristiche specifiche che deve avere il Direttore Generale Arpa), in quanto sussistono forti dubbi circa il rispetto di tali requisiti. La nomina del DG Ignazio Farris e le autorizzazioni sull’eolico da lui emanate, alla luce delle conversazioni telefoniche pubblicate, apparirebbero poi in contrasto con le finalita’ perseguite non solo dalla legge istitutiva stessa dell’Arpa – che pone come primaria finalita’ la tutela ambientale – ma anche con i criteri di imparzialita’ e buon andamento della Pubblica Amministrazione di cui all’art. 97 della Costituzione. Per tali motivi il Codacons ha deciso di presentare ricorso al Tribunale Amministrativo, chiedendo di dichiarare illegittima la nomina dell’Ing. Farris e, conseguentemente, far decadere tutte le autorizzazioni da lui concesse nel territorio sardo in materia di energia eolica.(AGI) com