9 Gennaio 2007

Apocalypto vietato ai minori di 14 anni

Apocalypto vietato ai minori di 14 anni: accogliendo il ricorso d`urgenza presentato dal Codacons, la seconda sezione del Tar del Lazio (presieduta da Italo Riggio) ha introdotto il divieto alla pellicola di Mel Gibson. A riferirlo è lo stesso Codacons in una nota, che ricorda di aver contestato la decisione della Commissione di revisione cinematografica di non imporre alcun divieto, presentando quindi un ricorso d`urgenza al Tribunale amministrativo, in cui si chiedeva di vietare la visione della pellicola ai minori di anni 14 per “l`eccessiva violenza contenuta nel film, violenza chiaramente inadatta al pubblico di minori“.
E il Tar ha dato ragione al Codacons, affermando nell`ordinanza: “ritenuta la sussistenza dei presupposti dell`estrema gravità ed urgenza previsti dalla disposizione suindicata“ e visto che “al pregiudizio lamentato può ovviarsi inibendo la visione del film sopra citato ai minori di 14 anni“, i giudici hanno accolto “la richiesta di misure cautelari provvisorie“ e inibito “provvisoriamente la visione del film Apocalypto ai minori di 14 anni“.
“Ora le sale cinematografiche, per non rischiare pesanti sanzioni, dovranno immediatamente adeguarsi impedendo l`ingresso dei minori di anni 14 – afferma il presidente Codacons, Carlo Rienzi – Ringraziando il Tar che ha riconosciuto il ruolo del Codacons nella tutela dei minori, chiediamo adesso al ministro Rutelli di inserire anche i consumatori all`interno della Commissione censura, finora composta da rappresentanti dei genitori scelti con inopportuni criteri ideologici e politici“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox