19 Maggio 2020

Anziana morta, la famiglia presenta l’ esposto

a depositarlo in procura è stata la suocera della vittima, assistita ora dal codacons. la donna era ospite di una casa protetta
di Federico Malavasi FERRARA Spunta un nuovo esposto sulla gestione dell’ emergenza Coronavirus. È il secondo caso – almeno stando a quanto trapelato finora – dopo una prima e generica segnalazione depositata in procura dal Codacons per chiedere di indagare sulla situazione verificatasi in alcune case protette. Stavolta però, a quanto si apprende dall’ associazione per la tutela dei consumatori, si tratta di una richiesta specifica relativa a un caso circostanziato. A presentarlo, circa una settimana fa, è stata una donna di Argenta. La richiesta avanzata agli inquirenti è quella di fare luce sul decesso della suocera, ospite di una struttura per anziani dell’ Argentano e morta a seguito di un’ infezione da Covid-19. Dopo aver presentato in autonomia l’ esposto, la donna si è rivolta al Codacons per essere seguita nei passi successivi. «A questa persona – spiega l’ avvocato Bruno Barbieri, presidente del Codacons Emilia Romagna – già da alcuni giorni stiamo dando la nostra assistenza e i nostri consigli. Le abbiamo fornito la documentazione necessaria e la stiamo aiutando nel tenere i rapporti con gli organi interessati. Nel frattempo, attendiamo con fiducia i risultati del lavoro della procura». E questo discorso vale anche per il primo e più generico esposto depositato in procura in via telematica dalla stessa associazione. Quale che sia il destino dei vari esposti (a quanto si apprende in procura sarebbe già stato aperto un fascicolo riguardante l’ emergenza), il Codacons conferma la sua intenzione di andare fino in fondo e di costituirsi parte civile in eventuali procedimenti penali in materia di contagi o decessi per Coronavirus. «Sono sempre di più i familiari delle vittime Covid o di infettati Covid che si stanno rivolgendo a noi individualmente o già organizzati in comitati per chiedere di essere aiutati nella redazione di esposti o di integrazione di esposti diretti alle procure – aggiunge il presidente regionale dell’ associazione -. Il Codacons, che è anch’ esso parte lesa in queste vicende, ha deciso di aderire a tali richieste di aiuto svolgendo in questa fase un’ attività di affiancamento ai familiari delle vittime e ai contagiati Covid tramite una serie di indicazioni per la redazione degli esposti». In questa fase, chiude Barbieri «è bene che si tenga sia una certa condotta nei confronti dei dirigenti delle strutture dove si sono verificati dei decessi o dei contagi ed è opportuna l’ individuazione e segnalazione alla procura di tutte le persone informate sui fatti». © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox