16 Aprile 2021

Antitrust, Poltronesofà multata per pubblicità ingannevole: un milione

 

di Fausta Chiesa Un milione di euro di multa. È la sanzione che l’Antitrust ha inflitto a Poltronesofà per aver diffuso, nel 2020, campagne pubblicitarie ingannevoli e omissive sui contenuti delle offerte proposte. Le campagne pubblicitarie ingannevoli e omissive, sulle caratteristiche dell’offerta avrebbero riguardato soprattutto la durata temporale, l’estensione delle promozioni e l’entità degli sconti promessi. L’istruttoria, avviata con le verifiche ispettive da fine luglio del 2020 nella sede dell’azienda e in alcuni punti vendita, ha portato quindi alla sanzione.

Le campagne pubblicitarie ingannevoli

In particolare – scrive l’Autorità garante per la concorrenza e il mercato in una nota – «ha accertato la scorrettezza della promozione “Doppi saldi doppi risparmi – sconto 50% + fino a 40% su tutta la collezione + 48 mesi senza interessi”, diffusa nel periodo 4 gennaio – 9 febbraio 2020, per due aspetti. In primo luogo, è emerso che le condizioni effettive di vendita limitavano l’applicazione delle percentuali di sconto pubblicizzate soltanto ad alcuni divani in catalogo e con la composizione e il rivestimento esposto in negozio. In secondo luogo, la società ha diffuso messaggi in cui l’offerta ”48 mesi senza interessi” è stata inizialmente promossa con scadenza al 9 febbraio 2020. In seguito Poltronesofà ne ha prima anticipato la scadenza al 19 gennaio 2020 e poi l’ha ripresentata con l’originaria scadenza del 9 febbraio. Si tratta di un comportamento che può far pensare al consumatore di doversi affrettare all’acquisto perché l’offerta sta per scadere, privandolo così del tempo necessario per prendere una decisione consapevole».

I comportamenti nel mirino

Nel mirino sono finiti altri comportamenti dell’azienda fondata da Renzo Ricci a Forlì nel 1995, e diventata uno dei marchi leader in Italia nella produzione e vendita di divani e poltrone in tessuto. «Per quanto riguarda la promozione ”Supervalutiamo il tuo divano fino a 1.500 Euro”- scrive ancora l’Antitrust – l’Autorità ha verificato che si trattava in realtà in uno sconto percentuale fisso (fino a un importo massimo di 1.500 euro) già incluso nel prezzo di vendita riportato sul cartellino; lo sconto era garantito a tutti i consumatori interessati, a prescindere dalla valutazione di un eventuale divano usato. Infine è stata accertata l’ingannevolezza della promozione “25% di sconto + un altro 25% su tutta la collezione”, diffusa nel periodo 3-27 settembre 2020, in riferimento all’entità dello sconto promesso, all’effettiva applicabilità dello sconto a ”tutta la collezione” e alla scadenza reclamizzata della promozione». Secondo l’Antitrust questi comportamenti «integrano una pratica commerciale scorretta». Oltre al pagamento della sanzione pecuniaria di 1 milione di euro, Poltronesofà dovrà anche pubblicare un estratto del provvedimento sui quotidiani Corriere della Sera e Il Resto del Carlino».

Gli esposti del Codacons

Un monitoraggio sugli spot di Poltronesofà era stato fatto dal Codacons, che aveva poi presentato quattro esporti all’Antitrust tra settembre 2018 e febbraio 2021. «Un vero e proprio bombardamento pubblicitario – denunciava il Codacons nell’esposto- che finiva per non fornire corrette informazioni ai consumatori e determinava una forma di inganno sulle reali caratteristiche delle offerte commerciali». «Bene, ottima notizia», ha commentato Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. «Era troppo – prosegue – che a ogni spot si faceva pensare al consumatore che l’offerta stava per scadere, che c’era tempo solo fino a domenica per avere uno sconto imperdibile, così da invogliarlo ad affrettare l’acquisto. Peccato che poi il giochino veniva ripetuto subito dopo, a ripetizione. Il fatto che questa comunicazione sia stata considerata una pratica scorretta è positivo perché speriamo invogli a una pubblicità meno aggressiva, che non induca il consumatore a falsare il suo comportamento economico».

Il balzo degli utili nel 2019

Il bilancio del 2019 di Poltronesofà (l’ultimo disponibile) certificato da EY ha riportato un risultato positivo di oltre 50 milioni. L’utile netto è balzato a 51,5 milioni dai 39,6 del 2018, il margine operativo lordo è cresciuto da 47,6 a 71,2 milioni e i ricavi sono saliti da 375,5 a 460,1 milioni.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox