31 Maggio 2017

Anti vaccino, la mamma si incatenerà ancora ai lampioni in piazza

ieri il codacons ha annunciato battaglia e dato alcune cifre delle reazioni avverse ai vaccini in italia
FORLÌ Maria Cristina Reciputi, la mamma 48enne in sciopero dalla fame da lunedì scorso che contesta l’ obbligatorietà di 12 vaccini che verrebbero introdotti con il nuovo decreto del ministro della Sanità, si incatenerà di nuovo ai lampioni di Piazza Saffi questa sera dalle 18 alle 20. I cittadini riuniti nel gruppo spontaneo “Genitori uniti” torna alla carica all’ indomani della conferenza stampa che l’ associazione Coda cons ha tenuto ieri a Bologna per illustrare i dati sulle persone che hanno subito danni conseguentemente alle vaccinazioni. «Sono 3.551 segnalazioni giunte, tra il 2014 e il2016, all’ Aifa (Agenzia italiana del farmaco) sui danni, anche gravi, provocati in alcuni casi dal vaccino esavalente, che comprende i quattro resi obbligatori dalla Regione, uno dei qual non è in commercio singolarmente-ha detto il referente del Coda cons Bruno Barbieri – a cui si aggiungono le circa 21.650 segnalazioni sulle reazioni avverse ai vaccini raccolte dall’ Osservatorio sull’ impiego dei medicinali». Il Codacons ribadisce che darà battaglia sul tema dell’ obbligatorietà delle vaccinazioni. Lo farà non solo con il ricorso alla Corte costituzionale contro il decreto del Governo ma anche «portando avanti il ricorso al Tar contro la legge regionale dell’ Emilia-Romagna, che rende obbligatorie, per l’ iscrizione ai nidi, quattro vaccinazioni, e impugnando anche il decreto nazionale davanti ai giudici amministrativi».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox