28 Marzo 2006

Antenne, salute a rischio. Inchiesta della Procura



Lettere di protesta e raccolte di firme. La battaglia è condotta da 5 anni con altri 60 inquilini Da medico teme gli effetti sulla salute dei campi elettromagnetici, da cittadino è in guerra contro le antenne radio sul tetto del suo palazzo. Per Pietro Marino, primario dell`azienda ospedaliera di Legnano e direttore del Dipartimento oncologico 11 della Regione Lombardia, è tutta colpa dell`elettrosmog: al quattordicesimo piano del suo appartamento in via Domenichino 2, vicino alla Fiera, i telefonini funzionano poco e male, vedere un film senza che alla voce degli attori si sovrapponga quella di un conduttore radiofonico è impossibile (o quasi), lo stesso vale per la musica ascoltata al computer, e perfino i tecnici Fastweb chiamati per aggiustare il telecomando sono stati categorici (“Il problema – hanno detto – sono i campi elettromagnetici“). È una lotta che porta avanti da cinque anni, tra lettere di protesta e raccolte di firme: l`obiettivo, sostenuto dagli altri 60 abitanti del palazzo che si sono riuniti nel comitato di via Domenichino, è fare rimuovere l`antenna. L`ultimo atto della sfida all`elettrosmog è stato un esposto presentato in tribunale, con l`aiuto del Codacons: e adesso Marino-il-medico è riuscito a fare aprire dalla Procura della Repubblica di Milano un fascicolo. “Ieri mattina i tecnici dell`Arpa si sono presentati per misurare le emissioni elettromagnetiche – racconta -. In attesa dei risultati, busserò di porta in porta anche nei palazzi vicini al mio per raccogliere nuove firme“. Marino ripete: “È una battaglia mia privata: non voglio approfittarmi del nome dell`ospedale che rappresento – sottolinea -. Ma da medico mi sono preso la briga di fare una ricerca scientifica sul problema dei campi elettromagnetici: ebbene, nell`incertezza di dati univoci e convincenti, preferisco anteporre la salute dei miei figli alle esigenze tecnologiche e commerciali delle radio“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox