24 Marzo 2021

ANSA-IL PUNTO/COVID: Molise, curva contagi in diminuzione

Ad oggi somministrate 93% dosi vaccini consegnate
CAMPOBASSO
(ANSA) – CAMPOBASSO, 24 MAR – In Molise è in graduale diminuzione la curva dei contagi da Covid-19. Nelle ultime 24 ore si è registrato un decesso, 427 in totale dall’inizio dell’emergenza, 21 nuovi casi di positività, in calo rispetto a ieri (29), a fronte di 634 tamponi refertati, ieri 603, 77 guariti. È quanto emerge dal report diffuso in serata dall’Azienda sanitaria regionale (Asrem). Il totale degli attualmente positivi in regione è 1.073, 70 i ricoverati nel reparto di malattie infettive dell’ospedale ‘Cardarelli’ di Campobasso, uno in più rispetto a ieri, 11 in terapia intensiva (invariato), 14 i ricoverati nell’Area grigia dell’ospedale ‘San Timoteo’ di Termoli (-3), 3 quelli in terapia intensiva al ‘Gemelli Molise’ di Campobasso (invariato), nessuno in sub intensiva (invariato), 2 in terapia intensiva al ‘Neuromed’ di Pozzilli (-1), 3 in sub intensiva (invariato). Gli asintomatici a domicilio sono 955, 3.716 il totale dei soggetti in isolamento, 5.245 le visite domiciliari attualmente effettuate dalle Unità speciali di continuità assistenziale (Usca). In Molise ad oggi sono state somministrate complessivamente 51.020 dosi di vaccini anti Covid, pari al 93% di quelle consegnate (54.975). Di queste, 40.046 sono del Pfizer, 7.937 di Astrazeneca, 3.037 di Moderna. Sono almeno 30 gli esposti arrivati in Procura a Campobasso sulla gestione dell’emergenza Covid in Molise. Nel dettaglio, tre sono stati presentati dal Comitato dei familiari delle vittime, un quarto è in fase di preparazione. Altri esposti sono stati firmati da singoli familiari di pazienti deceduti dopo aver contratto il virus. Ci sono, inoltre, le denunce presentate dal Codacons, quelle di privati di cittadini e infine sei esposti presentati dal Movimento 5 Stelle. Sul fronte del Comitato familiari vittime le principali contestazioni mosse dall’avvocato Enzo Iacovino riguardano l’impianto dell’ossigeno dell’ospedale Cardarelli di Campobasso, presunti casi di malasanità, il mancato aumento dei posti di terapia intensiva, il piano Covid e il centro Covid mai realizzato. Si arriva anche a ipotizzare, in alcuni casi, il maltrattamento dei pazienti. Per quanto riguarda il M5s questi gli esposti presentati: anziani ospiti della struttura Tabula Osca di Agnone (7 aprile 2020), carenze igienico-sanitarie negli ospedali (25 maggio), servizio 118 riferito ai pazienti Covid (27 novembre), carenze all’ospedale Cardarelli (11 gennaio 2021), emergenza sanitaria in Molise denunciata ai ministeri competenti (21 gennaio) e vaccini Neuromed (22 marzo). (ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox