11 Dicembre 2019

>>>ANSA/ Camion dei rifiuti dell’Ama investe e uccide un anziano

Attraversava sulle strisce in periferia Roma. Autista indagato
ROMA
(ANSA) – ROMA, 11 DIC – E’ stata questione di pochi istanti e un anziano è stato travolto da un compattatore dell’Ama, l’azienda di raccolta dei rifiuti, mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali. E’ accaduto stamattina alla periferia di Roma. Trasportato in gravissime condizioni in ospedale, l’84enne slovacco è morto poco dopo. L’incidente è avvenuto intorno alle 9.30 su via Casilina, all’altezza del civico 1814, in zona Borghesiana. Il mezzo dei rifiuti coinvolto nell’incidente è stato posto sequestro. La polizia locale che si occupa dei rilievi ha effettuato a lungo accertamenti e ascoltato testimoni. Da una prima ricostruzione degli agenti della polizia locale del Gruppo Torri, sembra che il conducente del compattatore Ama si sia fermato per far attraversare alcuni pedoni sulle strisce e mentre riprendeva la marcia ha travolto l’anziano che aveva iniziato ad attraversare in un secondo momento. Non si esclude che il conducente non abbia visto l’uomo che si trovava al lato opposto rispetto al suo posto di guida. Al volante del mezzo dei rifiuti c’era un 35enne che è stato portato in ospedale per gli accertamenti di rito sull’assunzione di alcol e droga. L’autista del compattatore si è subito fermato a prestare i primi soccorsi all’anziano. “Non l’ho visto” avrebbe ripetuto sotto shock ai soccorritori dopo il terribile impatto. L’uomo è ora indagato per omicidio stradale. Dopo l’incidente l’Amministratore Unico di Ama S.p.A. Stefano Zaghis ha espresso “profondo cordoglio e massima vicinanza” a nome di tutta l’azienda alla famiglia del pensionato. “Tecnici e funzionari aziendali stanno già fornendo la massima collaborazione alle Autorità competenti preposte all’accertamento della dinamica dei fatti” ha aggiunto l’azienda. E quello di stamattina è il terzo pedone morto investito a Roma in in due giorni. Solo nella serata di lunedì un uomo di 77 anni è stato investito da un furgone in zona Prenestina e un 36ennecentrato da una macchina mentre attraversava la strada sul Grande raccordo anulare. “Roma è sempre più una ‘giungla stradale’, dove ogni giorno i pedoni rischiano la vita e dove aumenta il numero di cittadini uccisi mentre attraversano la strada” ha affermato il Codacons in una nota. (ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox