3 Dicembre 2015

ANNULLATO IL MOTORSHOW 2015: IL CODACONS IN DIFESA DEGLI APPASSIONATI DI MOTORI!


    ANNULLATO
    IL MOTORSHOW 2015: IL CODACONS IN DIFESA DEGLI APPASSIONATI DI
    MOTORI!

    L’Associazione
    mette a disposizione di tutti gli interessati un modulo per chiedere
    la restituzione integrale delle somme spese per i biglietti della
    manifestazione

    I
    FATTI.

    Gli amanti dei motori già si sfregavano le mani, solo qualche
    settimana fa, assaporando il consueto appuntamento invernale con il
    Motor Show 2015. E invece, incredibilmente, alla fine non se ne farà
    nulla: tutto rimandato, per la storica
    kermesse
    bolognese, al 2016. Un evento unico, di rilievo internazionale,
    semplicemente cancellato.

    Già
    negli ultimi anni, quella del Motor Show era diventata una storia
    travagliata, tra crisi di mercato, formule ridotte e insuccessi di
    pubblico; ma nessuno, nonostante i rumors, le indiscrezioni, le voci,
    avrebbero immaginato una conclusione del genere.

    Sarà
    anche vero quello che dice Bologna Fiere, che ha rilevato
    l’organizzazione del Motor Show a maggio
    del 2015: ovvero, che l’aggiornamento e il rilancio
    della manifestazione rappresentano un “dovere” nei confronti del
    pubblico che da 40 anni lo segue. Ma comunque, agli occhi degli
    appassionati, si trattava di un dovere per l’immediato, e non per il
    futuro.

    L’INIZIATIVA
    CODACONS.

    L’interessamento del Codacons, come da tradizione, è motivato dalla
    necessità di garantire la tutela degli interessi dei consumatori: in
    questo caso, di tutti gli appassionati che hanno acquistato i
    biglietti per il Motor Show 2015, e che – evidentemente – non
    potranno fruirne.

    Allo
    scopo di garantire il rimborso di questi (mancati) spettatori,
    l’Associazione mette a disposizione un modello di diffida con cui
    chiedere la restituzione integrale delle somme spese per i biglietti.

    Tutti
    gli appassionati interessati dalla vicenda possono iscriversi
    gratuitamente all’Associazione
    cliccando
    qui

    e scaricare il modello di diffida predisposto dai legali
    dell’Associazione.

    Chi
    volesse sostenerci nella campagna sociale in favore dell’Associazione
    Mary Poppins (
    www.assomarypoppins.it),
    che si occupa dei bambini ricoverati nel reparto di oncologia del
    Policlinico Umberto I di Roma può, invece, iscriversi
    cliccando
    qui
    .

    L’iscrizione avverrà tramite l’invio di un sms, dal costo
    onnicomprensivo di 2,03 euro, al numero 4892892 con il testo 203
    CODACONS SOLIDALE
    .

      Previous Next
      Close
      Test Caption
      Test Description goes like this
      WordPress Lightbox