14 Ottobre 2007

Annullare un contratto d`acquisto si può

Se vi fate male sul treno ditelo subito Ho stipulato un contratto per acquistare una serie di prodotti per la casa (pentole, vaporetta, ferro da stiro) da una ditta che è venuta a casa mia. Posso ripensarci ed annullare tutto? Risponde Fabio Galli vice presidente del Codacons regionale. “Sì, lei può recedere entro dieci giorni lavorativi dal momento della firma. Questo è il termine per recedere dall`acquisto senza dover specificare il motivo. Per farlo bisogna inviare alla ditta, una raccomandata con avviso di ricevimento e la recessione avverrà senza che lei debba versare alcuna penalità (salvo quanto stabilito dall`art. 65 commi 3, 4,5 del d.l. 206 del 6/9 2005). Se il diritto di recesso viene esercitato conformemente alle disposizioni si ha diritto anche alla restituzione delle somme versate, caparra compresa. La restituzione deve avvenire senza spese per il consumatore entro trenta giorni dalla data in cui la ditta ha ricevuto la raccomandata con la quale il consumatore gli ha comunicato la volontà di recedere dal contratto stipulato (vale la data indicata, sulla cartolina di ritorno, nello spazio firma e data del ricevente). Stavo scendendo dal treno e sono caduto scivolando su un gradino che era bagnato. Voglio chiedere il risarcimento dei danni. Potrò ottenerlo? “Sì, a condizione che quando il fatto è successo lei abbia segnalato immediatamente l`accaduto al personale di servizio sul treno o in stazione. è importante che lei sia in possesso del certificato rilasciatole dal Pronto Soccorso che attesti il danno subito e la prognosi dell`infortunio. In questi casi è sempre e comunque consigliabile raccogliere il nome di uno o più testimoni presenti al momento dell`accaduto, anche tra i passeggeri“. Per informazioni e segnalazioni rivolegersi a [email protected] o chiamare allo 059 822561 o 349 8107844.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this