28 Giugno 2002

Annegati a Pesaro, tra ricerche e polemiche

LA TRAGEDIA. Le onde non hanno ancora restituito il corpo del piccolo Johan. Il Codacons attacca


Annegati a Pesaro, tra ricerche e polemiche



Pesaro. Il mare non ha ancora restituito il corpo di Johan Fiaccarini, il bambino di 9 anni disperso l?altro ieri in mare durante una gita alla baia di Fiorenzuola di Focara, nel parco del Colle San Bartolo, e mentre la città di Urbino si chiude nel dolore per quell?escursione trasformatasi in tragedia con la morte di altre due persone – Gaia Zanfetti, sette anni, e l?attivista del Wwf Marisa Fornai, 58 – emergono i primi interrogativi sulla dinamica dell?episodio e le prime polemiche. Per il Codacons quelle di ieri erano «morti annunciate». L?associazione dei consumatori denuncia da tempo la «pericolosità delle gite scolastiche e dei centri estivi» e chiede l?intervento diretto dei ministeri dell?Istruzione e dell?Interno, da cui dipendono gite e colonie, e pene più severe per gli accompagnatori.
«Quelle gite sono organizzate dal Centro di Educazione Ambientale del Comune di Urbino da tre anni con successo sempre crescente – commenta l?assessore all?ambiente Giorgio Ubaldi – e finora non c?era stato mai nessun problema». La meta dell?altro ieri, già scelta in innumerevoli altre occasioni, è una spiaggetta isolata e bellissima, ma vietata ai turisti per il pericolo di frane e, ovviamente, sprovvista di bagnini. In quell?angolo solitario e selvaggio del San Bartolo i 19 bambini partecipanti si sono immersi nell?acqua bassa della baia. Secondo i primi racconti, un?ondata di risucchio avrebbe spazzato alcuni verso la riva e spinto altri oltre una barriera di scogli. A dare l?allarme è stato un dipendente dell?ente parco, avvisato da uno degli accompagnatori risalito di corsa lungo il sentiero. I soccorsi hanno permesso di salvare un altro accompagnatore rimasto aggrappato ad una boa in mare e un?accompagnatrice che è riuscita a riguadagnare la riva, finiti all` ospedale.
E altri dubbi vengono sollevati dal fratello maggiore del piccolo Johan, l?avvocato Baccio Fiaccarini. «Ci hanno raccontato prima una versione, poi un?altra – dice – e ancora perchè facevano il bagno vicino alla scogliera, dove si formano risucchi e ingorghi?».


Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox