27 Ottobre 2015

Animalisti: «Promuovere una cultura vegetariana o vegana»

Animalisti: «Promuovere una cultura vegetariana o vegana»

«Il mio consiglio da vegetariano da sempre è quello di eliminare del tutto il consumo di carne, e questo per motivi etici e filosofici. Detto ciò, lo studio dell’ Oms sulla cancerosità della carne rossa e trattata non ci coglie di sorpresa ». Così l’ oncologo Umberto Veronesi ha commentato l’ indicazione dell’ Oms, precisando come tutti gli studi che vanno nella direzione di identificare nuovi possibili fattori di rischio per il cancro sono un «grande passo avanti». L’ Ente nazionale protezione animali auspica che «le istituzioni prendano atto di una vera rivoluzione verde» e «promuovano senza più alcuna riserva mentale l’ alimentazione non carnivora, favorendo l’ abbandono di stili di vita nocivi per gli animali, per gli uomini, per il pianeta». La Lav osserva come «il 6% della popolazione italiana ha già scelto di non mangiare prodotti animali o di origine animale, adottando un’ alimentazione vegetariana o vegana». Il Codacons è radicale: «Il principio di precauzione impone in questi casi l’ adozione di misure anche drastiche. Per questo chiediamo al Ministro della salute Lorenzin di valutare i provvedimenti da adottare a tutela della popolazione, compresa la sospensione della vendita per quei prodotti che l’ Oms certifica come cancerogeni».
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox