10 Luglio 2019

ANIA: RC AUTO CALA 25% DAL 2012, COSTO MEDIO 414 EURO

 

CODACONS: MA NEL 2018 SI ARRESTA CALO TARIFFE. GAP TERRITORIALE ANCORA ABNORME, E PER NEOPATENTATI TARIFFE STELLARI

Come già denunciato dal Codacons nei mesi scorsi, l’andamento virtuoso al ribasso delle tariffe Rc auto si è arrestato nel 2018, e i prezzi medi delle polizze sono rimasti invariati rispetto all’anno precedente. Una situazione che, tuttavia, non vale per tutti gli assicurati: permangono infatti differenze abnormi sia a livello territoriale, sia per categoria di automobilista. Lo afferma il Codacons, commentando la relazione annuale ANIA.
“Le tariffe Rc auto hanno interrotto la corsa al ribasso nel 2018 e sono rimaste stabili, ma ciò non vale per i neopatentati, categoria per la quale i costi delle polizze risultano in continuo aumento – spiega il presidente Carlo Rienzi – Gli assicurati con una età inferiore ai 24 anni hanno subito nel 2018 un rincaro delle tariffe del +1,6% su base annua, con una impennata dei costi per tale categoria, al punto che un neopatentato residente a Pistoia arriva a pagare la bellezza di 1.070,6 euro per assicurare la propria autovettura”.
“Permangono inoltre differenze abissali tra nord e sud Italia – prosegue Rienzi – A Napoli una polizza Rc auto costa mediamente il 104% in più di Aosta: 618,5 euro contro i 302,2 euro di Aosta, nonostante il 55,5% dei contratti assicurativi stipulati a Napoli preveda l’installazione della scatola nera”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox